Rapa: "Ancora una volta Pontesasso dimenticata dal Vicesindaco Fanesi"

2' di lettura 12/12/2019 - Leggo con grande amarezza e rammarico che l’Assessore con delega alla difesa della costa, Cristian Fanesi, che in conferenza per presentare la progettazione delle scogliere a Metaurilia, oltre a non aver convocato l’Associazione Oasi Confartigianato promotrice del progetto, cosa di per sé già grave, si è completamente dimenticato, ancora una volta, di Pontesasso, Torrette, Arzilla e Gimarra, mentre ha precisato, fortunatamente, di avere buone notizie per la zona di Sassonia.

Fano ha 22 km di costa, da Fosso Sejore a Pontessasso e tutte devono avere stessa dignità e stessa attenzione. Per l’ennesima volta nessun cenno sulla zona di Pontesasso, una delle più colpite dall’erosione e dalle ultime eccezionali mareggiate, dove quasi tutti gli stabilimenti sono in forte difficoltà e almeno un paio, come la Islamorada (spiaggia dei cani) e la Primasecca completamente cancellati, questi ultimi avranno serie difficoltà di apertura per la prossima stagione estiva se non si trovano soluzioni immediate.

In considerazione del fatto che la Regione Marche ha dato parere favorevole per l’intervento di Pontesasso dal 07/05/2019 per un importo di circa 200.000 ed ha addirittura, con decreto n. 25 del 05/03/2019, liquidato l’anticipo di euro 31.889,18; diviene inaccettabile che le pratiche per l’avvio dei lavori siano ancora ristagnanti sui tavoli del Comune, quando al contrario agli stessi si poteva dar inizio già da diversi mesi!

L’estate è alle porte, tra 4/5 mesi avrà inizio la stagione e non si possono lasciare gli operatori balneari, in questo stato di abbandono, senza nessun tipo di risposta concreta e come non è immaginabile che il comune di Fano non compartecipi con almeno 100.000 euro per il progetto di Pontesasso. I tempi delle parole sono finiti, servono soluzioni ed opere immediate, per salvaguardare tutti gli operatori turistici del comune, periferie comprese. Auspico che l’Assessore convochi il prima possibile tutti gli operatori balneari per spiegare la reale situazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2019 alle 15:51 sul giornale del 13 dicembre 2019 - 180 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, marche, Boris Rapa, uniti per le marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdZs