IN EVIDENZA















23 marzo 2020


...

Il premier Conte, che ha già incontrato le associazioni di categoria, ha deciso sabato sera di adottare misure drastiche per cercare di contenere il virus che sembra non avere ostacoli: sabato 21 marzo i casi sono arrivati in Italia a 53.578 (con 4.825 morti e 6.072 guariti)




...

La diffusione del coronavirus sul territorio marchigiano è in continua espansione, come dimostrano i numeri diffusi dal Gores sabato mattina: sono 172 i nuovi casi di covid-19.






...

Il Lions Club scende in campo per fornire un valido supporto all'Ospedale Carlo Urbani, in questo periodo in cui le proprie attività sono ovviamente sospese, ma non sono venute meno le finalità dell'attività dell'associazione.



...

In occasione dell’ormai tradizionale Giornata Mondiale dell’Acqua fissata per domenica 22 marzo, Viva Servizi quest’anno non può proporre una serie di attività formative ed informative sul tema del rispamio dell’acqua, del riuso e del rispetto per la preziosa risorsa come fatto negli ultimi anni, ma non rinuncia a sottolineare i valori che si legano a questo avvenimento e che pone l’attenzione sul dato sconcertante secondo il quale, nel mondo, hanno carenza di acqua ben 663 milioni di persone.



21 marzo 2020






...

La Polizia Locale ha denunciato all'autorità giudiziaria 17 cittadini nell'ambito dei controlli effettuati per il rispetto delle disposizioni contro la diffusione del Coronavirus previste nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.





...

Lo Iom dona all'ospedale Carlo Urbani di Jesi quattro tablet per consentire ai pazienti videochiamate ai parenti. In un momento di grande emergenza sanitaria, un gesto di solidarietà dall'associazione di volontariato che offre assistenza ai malati oncologici nel territorio di Jesi e della Vallesina.


...

Il Fotoclub effeunopuntouno si unisce alla campagna #iorestoacasa, che invita tutti a restare il più possibile dentro le mura domestiche per evitare il propagarsi del contagio da coronavirus.


...

Giovedì 19 marzo, Fim Cisl Fiom Cgil e Uilm Uil della provincia di Ancona hanno avuto un incontro telefonico con l’azienda circa la richiesta avanzata nei giorni scorsi di procedere alla messa in sicurezza e alla chiusura di tutti gli stabilimenti Aristonthermo e Thermowatt, nel rispetto dei decreti sin qui emanati dal Presidente del Consiglio e del protocollo d’intesa tra Governo, parti sociali e parti datoriali. I sindacati hanno inoltre sollecitato la messa a disposizione di tutti gli strumenti di protezione e la possibilità dell’utilizzo dello strumento di cassa integrazione ordinaria, da utilizzare dove necessaria per una verifica ulteriore sulla sicurezza dei lavoratori, e la possibilità di riorganizzare le produzioni. Pur riconoscendo che l’azienda si era adoperata in anticipo sull’emergenza, Fim Fiom e Uilm hanno ribadito con forza che la salute dei lavoratori viene prima di ogni singolo prodotto che esce dagli stabilimenti.





20 marzo 2020








...

La diffusione dei casi di coronavirus nelle Marche non è omogenea sul territorio. La provincia di Pesaro e Urbino è decisamente la più colpita, seguono Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli. Abbiamo analizzato la crescita giornaliera di ogni provincia.


...

Giocare insieme da casa si può…con SCIMPA. L’iniziativa ha l’intento di far arrivare/inviare a casa di ogni bambino laboratori, disegni colora e taglia, baby enigmistica, videofavole e tanti altri passatempi ed attività, attraverso un link affinchè il genitore possa scaricarli rallegrando e colorando così le lunghe giornate dei bambini costretti a casa.