La Diocesi ricorda Sandro Paradisi

1' di lettura 21/01/2020 - Con profondo dolore e sconcerto abbiamo appreso dell'improvvisa scomparsa dell’imprenditore Sandro Paradisi.

Tutti noi della Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Jesi ed i giovani del Progetto Policoro abbiamo ricevuto il grande dono di condividere con lui un cammino di conoscenza del tessuto imprenditoriale della nostra comunità jesina e del mondo del lavoro dei giovani: sempre pronto e disponibile ad accogliere ogni nostra richiesta di coinvolgimento e di supporto, una persona speciale prima ancora che un imprenditore innovativo e dai grandi orizzonti.

Ciò che più ci ha colpito nel suo confrontarsi con gli studenti e con i ragazzi della nostra città è stata la sua grande fiducia che riponeva nelle giovani generazioni, il saper valorizzare le loro capacità e le loro visioni, trasmettendo con il suo entusiasmo e la sua passione la bellezza ed il piacere del “lavoro”, creativo e partecipativo, solidale e dignitoso.

Il suo modello di impresa è stato per noi allo stesso tempo la scoperta e la dimostrazione che un nuovo modo di creare valore condiviso all’interno di una comunità cittadina è possibile, che esprimere con i fatti e con l’intelligenza creativa la necessità di tendere verso un bene comune non è pura teoria: su questi valori imprescindibili continueremo in futuro la nostra attività ed il nostro cammino, senza dimenticare gli insegnamenti che Sandro Paradisi ci ha lasciato mettendo al centro della sua attività persone e territori, in modo responsabile e sostenibile.

Giungano alla sua famiglia le nostre più sentite condoglianze.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2020 alle 09:48 sul giornale del 22 gennaio 2020 - 2049 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, jesi, diocesi di jesi, Sandro Paradisi, lutto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfhI





logoEV