Fano: Carnevale 2020: tutto il programma di un'edizione 'green' e solidale. Tra le novità anche una notte dedicata ai commercianti

11' di lettura 22/01/2020 - Un pizzico di magia direttamente dal mondo di Harry Potter, un tocco di cultura con grandi attori, una grande novità dedicata ai commercianti e la beneficenza con la madre di tutte le iniziative solidali. Avvolgete il tutto con allegria, colori, dolcezza e un chiaro e deciso messaggio all’importanza dell’ecosostenibilità ed ecco il Carnevale di Fano 2020.

Si scaldano i motori dei giganti di cartapesta per dare il via ad uno degli eventi più imponenti di tutto il centro Italia che quest’anno, come già annunciato in precedenza, si intitolerà “I sentieri dell’Eco: casca il Mondo, casca la Terra, tutti giù per terra”. L’intento è di urlare a gran voce l’importanza del rispetto per il pianeta terra. Il Carnevale 2020 sarà totalmente a tema green, a partire dai messaggi lanciati dai giganti di cartapesta. L’Ente Carnevalesca, che ci ha oramai abituato a farci ammirare nuovi carri ad ogni edizione, ha proposto il tema dell’ecosostenibilità, il quale è stato accolto e sviluppato dai maestri carristi che, anche quest’anno, si sono superati nella realizzazione dei veri protagonisti dell’evento, che solcheranno viale Gramsci, nelle domeniche del 9, 16 e 23 febbraio.

Ed ecco che potremo ammirare una giovane Greta Thunberg in cartapesta realizzata dal maestro Mauro Chiappa e associazione Fantagruel, la “Potenza inaudita” della natura secondo il maestro Matteo Angherà e l’associazione Carnival Factory e ancora il carro della maestra Valeria Guerra che ci farà riflettere su come il futuro della terra sia tutto “Nelle nostre mani”, fino ad arrivare alla natura con il “Vita Natural Durante” della maestra Anna Mantovani. Nuova veste anche per il carro del Pesce Azzurro che prenderà il nome di “Superazzurro”, (Mauro Chiappa e Fantagruel) un originale pesce che cerca di salvare il mondo dall’inquinamento e la grande novità di Capitan Aset di Luca Vassilich con la collaborazione della municipalizzata fanese, che ci presenta un super eroe alla caccia dei furbetti della differenziata. Non mancheranno ovviamente i carri storici del Carnevale di Fano come gli immancabili Vulòn e la Arabita, accompagnati dal partner consolidato “Costa Parchi” e dalla novità “Leonardo da Vinci, il genio del rinascimento”, direttamente dall’associazione Montale di Arcevia. Carri di prima e di seconda che verranno “circondati” dalle decine di mascherate delle scuole fanesi e dalla grande partecipazione delle Fazioni, Lupo, Volpe, Delfino e Cinghiale che hanno realizzato mascherate ad hoc per ciascun carro.

Giovedì 13 febbraio sarà il turno di Francesca Piccinetti che, alle 17.30, in sala di Rappresentanza della Fondazione Carifano, presenterà il suo libro "Genesi di un sogno". Un'opera realizzata grazie anche alla Fondazione Carifano, del Comune di Fano e di Pesaro e dell’azienda Schnell. Si tratta di un volume che ripercorre i passaggi fondamentali della nascita del carro dell’artista Pierluigi Piccinetti – coadiuvato dai carristi della Carnival Factory - “La calunnia è un venticello”, allegoria interamente dedicata al compositore pesarese Gioachino Rossini, in occasione dell’anno Rossiniano. La pubblicazione, curata da Francesca Piccinetti su progetto di Daniele Mancini, è strutturata come una raccolta di interviste alle maestranze coinvolte e si presenta ricchissima di materiale fotografico, di bozzetti e di progetti preliminari che testimoniano la costruzione dell’articolato carro. Il libro sarà illustrato con le fotografie di Ilario Gaggi, scattate durante le varie fasi di lavorazione.

Tra le novità del Carnevale di Fano 2020, ce ne sarà una dedicata ai commercianti della città. Stiamo parlando della “Notte dei Colori, fuori tutto è Carnevale” in programma sabato 15 febbraio, che trasformerà il centro storico in una grande festa in maschera a cielo aperto, con la possibilità di fare acquisti, cenare in ristoranti e consumare nei bar a prezzi scontati. Bar, ristoranti, negozi che aderiranno all’iniziativa e che prima dell’evento verranno pubblicati sul sito ufficiale www.carnevaledifano.com, metteranno a disposizione menù, bevande e merce ad un prezzo ribassato per tutti coloro che si presenteranno ad acquistare indossando una maschera. Gli stessi esercenti del centro città diventeranno protagonisti della serata. Oltre a travestirsi loro stessi, avranno infatti la possibilità di esporre la propria merce anche al di fuori dei negozi e ovviamente di tenere aperte le attività fino a mezzanotte. Come una vera e propria “Notte dei Saldi”, la “Notte dei Colori”, racchiuderà quindi in sé una duplice serata tra grandi occasioni e divertimento. Una serata che sarà ovviamente all’insegna del divertimento con musica dal vivo, dj set provenienti dalla movida romana e grandi ospiti.

A proposito di ospiti, il Carnevale 2020 presenterà un parterre variegato: dalla cultura, alla comicità, passando per la musica e i balli sfrenati. Si partirà con “Las Chicas Cuba Show”, le bellissime e bravissime ballerine cubane che avranno il compito di far “esplodere” la prima domenica della manifestazione e siamo sicuri che non avranno grandi problemi nel farlo. Domenica 16 febbraio sarà invece affidata ad Antonio Mezzancella,vincitore di Tale e Quale show, trasformista, imitatore, cantante e ballerino che sfilerà per tutta la giornata per poi esibirsi alle 18 nel Villaggio Kids allestito al Pincio, un’area dedicata a tantissime iniziative per i più piccoli. L’ultima domenica protagonista sarà invece il cantautore Povia (qui un approfondimento, ndr) che si esibirà sempre al Pincio. Chiuderà le danze un comico che ha calcato, tra gli altri, il palco di Zelig Circus e che ha fatto dell’ecologia il suo pane quotidiano. Diego Parassole o come si definisce lui, l’Eco-Comico, si esibirà durante il Martedì Grasso (25 febbraio) con un grande spettacolo di chiusura che anticiperà il consueto rogo del pupo. Ad anticipare gli ospiti appena citati, ci sarà un grande attore che ci condurrà in un emozionante “Viaggio all’inferno” in compagnia di Dante Alighieri. Giorgio Colangeli, volto noto del grande schermo per aver recitato alla corte di registi del calibro di Scola, Sorrentino, Genovese e Muccino, reciterà i canti XXI, XXII, XXIII dell’inferno di Dante, venerdì 7 febbraio presso il nuovo Palazzo del Carnevale in collaborazione col Rotary Fano. Palazzo che, dopo il successo dello scorso anno, tornerà protagonista anche per l’edizione 2020 con tantissimi eventi collaterali, proiezioni di film, presentazioni di libri e tanto altro. Un Palazzo del Carnevale rinnovato che sorgerà nel loft di Casarredo in via De Pili (sede dell’ex cinema Boccaccio), dove all’interno si potrà vivere il carnevale da un punto di vista trasversale. Tra gli appuntamenti più attesi, la mostra di un’artista fanese conosciuta a livello internazionale grazie alla sua grande maestria. Emanuela Orciari assieme alle sue allieve, infatti, allestirà “Coriandoli e stelle filanti per le vie dell’eco”, martedì 11 febbraio.

Carnevale di Fano che quest’anno più che mai avrà un occhio di riguardo per la solidarietà. A partire dalla Lotteria della Fortuna che verrà rivoluzionata con estrazioni ogni domenica sera dove i più fortunati potranno aggiudicarsi una crociera, uno scooter 125 e una bicicletta elettrica. parte dell’incasso sarà come sempre devoluto ad associazioni e alla mensa di San Paterniano. La grande novità è però la collaborazione con la madre di tutte le iniziative benefiche italiane: Telethon. Nelle tre giornate del Carnevale, una parte del biglietto d’ingresso alla manifestazione sarà devoluta alla Fondazione, inoltre in programma c’è un aperitivo-cena di beneficenza con un testimonial che si svolgerà sabato 8 febbraio al Palazzo del Carnevale.

Durante le tre domeniche di sfilate non mancherà ovviamente il tradizionale Getto di dolciumi dai carri allegorici. Lo storico lancio che caratterizza da secoli il nostro carnevale e che anche quest’anno, dopo la felice collaborazione per le edizioni 2017 e 2018, sarà affidato alla ditta Rovelli, creatrice del Boero (che non verrà ovviamente utilizzato durante le sfilate). Un Getto composto per l’80% da pregiato cioccolato. Rimanendo sempre in tema di dolciumi, quest’anno un’altra dolcissima collaborazione renderà felici tutti i giovanissimi amanti del Carnevale. La Kinder sarà presente all’edizione 2020, presso il Villaggio Kids del Pincio. Alle 10 di domenica 9 febbraio, il brand di cioccolato al latte più famoso del mondo darà il via a “Carnevale Kinder e la sua Pentolaccia”, una serie di dolcissime iniziative con tante sorprese per i più piccoli.

Tra i punti fermi del Carnevale di Fano, che negli ultimi anni ha raggiunto livelli di affluenza altissimi, c’è il Carnevale dei Bambini. Le tre domeniche mattina, dalle ore 10 alle ore 12, viale Gramsci (aperto a tutti gratuitamente) si colorerà con le sfilate realizzate dai giovani studenti delle scuole fanesi e dai carri allegorici. El Vulòn, interpretato dall’attore fanese Simone Diotallevi, accompagnerà i bambini in un magico viaggio attraverso il mondo del Carnevale. Confermato, con l’amore di sempre, “Un Carnevale da Cani”: divertentissima sfilata in maschera di cani e padroni, in programma per domenica 16 febbraio con ritrovo alle ore 10 in via Cavour, per poi partire alla volta di piazza XX Settembre dove animali e padroni, si ritroveranno anche per parlare di randagismo e abbandono e agevolare l’adozione presso i canili. Tra gli eventi diventati oramai un cult imprescindibile della manifestazione, anche il “Carnevale in Sup” organizzato dall’associazione “Mare Dentro” che sempre domenica 16 febbraio, colorerà il tratto di mare antistante la costa fanese, terminando con un corteo di bellissime maschere lungo il porto canale. Anche i “ragazzi” della terza età avranno un momento a loro dedicato con il “Castagnolo d’Oro”, veglione organizzato dalla Proloco in collaborazione con l’assessorato Pari Opportunità del Comune di Fano. A corollario delle tre domeniche tanti eventi culturali come il Concorso Nazionale Fotografico Carnevale di Fano curato da Centrale Fotografia dove fotografi provenienti da tutta Italia, daranno la propria visione del Carnevale. I vincitori saranno premiati, il 14 marzo, alle 17, dopo un intenso lavoro di giuria, presso la chiesa di Santa Maria del Gonfalone.

Come già anticipato in precedenza, quest’anno il Carnevale di Fano avrà un tocco di magia. L’immagine ufficiale dell’evento è stata infatti realizzata dall’illustratrice che ha dato un volto ad Harry Potter (edizione italiana). Serena Riglietti ha creato un’immagine colorata, allegra e suggestiva, adattata poi graficamente dall’agenzia Comunica di Fano (qui le immagini, ndr). L’artista, inaugurerà sabato 8 febbraio nello spazio espositivo di Palazzo Bracci Paganti una la mostra personale dal titolo “Scripta Manent”, che vedrà la presenza di circa 30 opere su carta realizzate con tecnica mista, alcune delle quali inedite ed altre rappresentative del percorso artistico dell'autrice. Alcuni disegni saranno accompagnati da didascalie riproducenti testi del noto poeta, scrittore e “paesologo” Franco Arminio. La mostra ci condurrà direttamente nell'universo intimo, incantato e fiabesco di una delle illustratrici più importanti d'Italia. L'esposizione sarà visitabile da sabato 8 a domenica 23 febbraio nei seguenti orari: da mercoledì a sabato dalle ore 17.30 alle 19.30; domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 17.30 alle ore 19.30. Per le scuole le visite saranno invece su appuntamento. Rimanendo in tema artistico, giovedì 6 febbraio verrà presentato nella sala di Rappresentazione della Fondazione Carifano alle ore 18.00 il nuovo libro di Raffaella Manna e Silvano Clappis “Carnevale a Fano: il più dolce d'Italia” per la collana “I Maestri del Carnevale di Fano”. Il libro edito da Voice Italia è stato realizzato con il contributo dell’Ente Carnevalesca, della Regione Marche e della Fondazione Carifano. Il volume, corredato da inediti documenti e da una galleria di foto, ripercorre la storia e quindi l’evoluzione dell’antica manifestazione fanese, la cui data di inizio si fa risalire al 1347, data del primo documento storico dove vengono descritte le spese riguardanti l'allestimento del "palio Carnevale", fino ad arrivare ai giorni nostri.

Non mancherà ovviamente il veglione ufficiale del Carnevale di Fano 2020. Tema della serata, che si svolgerà sabato 22 febbraio a Villa Piccinetti, sarà “Madre Natura” con ospiti d’eccezione e musica curata da Dj Ciuffo. Durante l’evento, gli ospiti oltre a scatenarsi in balli sfrenati, potranno ammirare la performance di Body e Face Painting dell’artista Maria Grazia Morgana Torri. Non mancherà ovviamente il concorso di miglior maschesa singola, di coppie e di gruppo, con ricchi premi messi in palio da Claudio Pacifici Gioielleria e Zenaide Viaggi.
L’evento fanese è da sempre è anche sinonimo di sport. Diverse le attività che verranno promosse in collaborazione con l’assessorato allo sport del Comune di Fano, durante l’evento 2019 che coinvolgeranno alcune delle associazioni sportive cittadine, sempre attive e pronte a dare il proprio contributo all’evento.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2020 alle 15:18 sul giornale del 23 gennaio 2020 - 729 letture

In questo articolo si parla di fano, carnevale, spettacoli, carnevale di fano, carnevale 2020, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bflX