Ex sezione del repubblicana, Insieme Civico: "Dopo due anni ancora nulla"

3' di lettura 11/02/2020 - L’Associazione Insieme Civico vuole tornare su una questione di interesse cittadino. Ci continuano ad arrivare richieste di sollecito relativamente alla situazione dell’ex sezione del partito repubblicano in Via Garibaldi.

Ce ne eravamo già occupati nel 2018 quando in Consiglio Comunale tramite il consigliere Giampaoletti avevamo presentato una interrogazione a riguardo.

Facciamo un breve riepilogo della situazione della zona. Lo stabile, non più utilizzabile era in declino e la proprietà voleva riqualificarlo con appartamenti, uffici per le attività e relativi parcheggi annessi ma il tempo è scorso e i lavori non sono mai iniziati e di conseguenza l’autorizzazione che era stata ottenuta per costruire è decaduta. Nel 2016, dopo le scosse di terremoto le condizioni dello stabile sono peggiorate e la polizia locale ha richiesto ai proprietari di abbatterlo per garantire l’incolumità dei cittadini.

Secondo noi, visto l’insediamento di nuove attività sempre più frequentate dai cittadini si poteva riqualificare l’area realizzando un parcheggio ad hoc andando a fornire servizi a beneficio dei residenti del quartiere e non solo. Inoltre visto la promiscua fermata dell’autobus si poteva trovare un modo per favorire anche l’utilizzo dell’autobus cittadino e lo scambio tra macchina e pullman.

Ci rispose allora l’assessore ai lavori pubblici Roberto Renzi il quale disse che i proprietari avevano fornito proposte all’amministrazione comunale in merito alla riqualificazione della zona magari costruendo proprio un parcheggio di interesse collettivo andando a rivalutare la volumetria dell’area.

In quel giorno, precisamente il 24 maggio del 2018 abbiamo fatto una domanda semplice all’assessore ovvero quella di sapere all’incirca i tempi per rimettere a nuovo questa area ormai andata in declino. Ci ha risposto che in tempi BREVISSIMI si sarebbe arrivati ad una conclusione sulla decisione da prendere per poter iniziare finalmente i lavori.

Sono passati ormai quasi due anni e di questa cosa non abbiamo saputo più nulla, i cittadini hanno bisogno di risposte concrete e veritiere e non di risposte che magari possono far felice un consigliere sapendo poi che non sarà così.

Cari cittadini, noi ce la mettiamo tutta, abbiamo segnalato i problemi e suggerito proposte quando eravamo in consiglio e continuiamo a farlo anche ora perché il nostro unico vero interesse è quello di agire per i cittadini cercando di risolvere le criticità senza lasciare in sospeso pratiche di interesse pubblico.
Ora non sappiamo come l’assessore Renzi quantifica i “tempi brevissimi” ma ci aspettiamo una risposta seria, esaustiva e trasparente in maniera di arrivare ad una conclusione ed avere così un’area riqualificata ed utile alla città in quanto ora passando si può solo vedere i ruderi del palazzo che vanno a rovinare la bellezza del quartiere stesso.

Noi continuiamo la nostra attività di vigilanza del territorio con l’obiettivo di crescere ed avviare progetti culturali e formativi utili alla città. Chiunque ci voglia aiutare in questo percorso può contattarci tramite la nostra mail: insiemecivico@libero.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2020 alle 17:56 sul giornale del 12 febbraio 2020 - 620 letture

In questo articolo si parla di attualità, insieme civico, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgaX





logoEV