Calcio: La Jesina muove la classifica, ma la salvezza è sempre lontana

4' di lettura 16/02/2020 - Alla viglia si sapeva che il Pineto non sarebbe stata un’avversaria facile. Squadra costruita per un campionato di vertice, con notevole impegno economico, a un passo dalla zona play-off: era scontato che salisse a Jesi per vincere.

Invece la squadra dell’ex Amaolo deve accontentarsi di un punto, al cospetto della solita Jesina, modesta quanto vogliamo, ma sempre animata da tanta buona volontà.

L’unica cosa che possiamo rimproverare a questo gruppo di volenterosi ragazzi, la mancanza di un pizzico di cattiveria, quel poco di aggressività in più che potrebbe togliere alle avversarie la sfrontatezza del pensare di portare a casa i tre punti, senza fatica.

Anche oggi la Jesina ha provato in tutti i modi a fare la partita: si è visto già alle battute iniziali, quanto i leoncelli tenessero a fare punti.

Già al 1’ la squadra sfiora il vantaggio, quando Maggioli di testa, su calcio dalla bandierina di Villanova, colpisce il palo alla destra di Amadio. Palo pieno a portiere battuto.

Tre minuti dopo (4’) è Villanova a scheggiare la traversa, con un tiro al volo, sempre su azione di calcio d’angolo.

Al 22’ ci prova ancora Villanova, ma il suo diagonale di rara potenza, dopo una respinta corta della difesa, finisce a lato.

Dopo lo scampato pericolo la squadra di Amaolo prova a imporre il proprio gioco: il primo pericolo per Anconetani arriva al 26’, sulla punizione battuta da Marianeschi, Tomassini trova il tempo per anticipare tutti, attaccanti e difensori, ma il suo colpo di testa sorvola la traversa.

Al 24’ il Pineto passa in vantaggio al 34’ su azione da calcio d’angolo. La difesa di casa se ne sta a guardare e Speranza, appostato a centro area, lasciato colpevolmente libero, colpisce di testa e non lascia scampo ad Anconetani.

Tutto troppo facile. 0-1!

Il Pineto fallisce il possibile colpo del ko al 36’, con Tomassini, che cicca una conclusione, praticamente a botta sicura.

La Jesina non si abbatte e al 41’ trova il pareggio: in quel momento il Pineto sta giocando con un uomo in meno, per l’infortunio di Fortuna, la Jesina pareggia. L’azione personale di Nepi, lanciato da Villanova, è incontenibile, riesce a difendere palla, stretto nella morsa di due difensori e trova un diagonale angolato, che non lascia scampo ad Amadio. 1-1.

Nel secondo tempo i ritmi sembrano calare e non si registrano particolari occasioni da rete, costruite dalle due squadre.

Pochi gli appunti sul nostro taccuino, a parte la discesa di Selvaggio al 23’, che percorre tutta la metà campo avversaria, vedendo ribattuta da Amadio la conclusione e l’insidioso tiro-cross di Alessandro al 29’, che taglia l’area piccola, prima di finire sul fondo e infine il calcio di punizione di Acquario al 34’, da distanza ragguardevole, sventato da Anconetani.

Della Jesina l’ultima occasione del match: azione personale di Villanova, che a tu per tu con Amadio in uscita, colpisce debole, seppure angolato. Il portiere ospite si salva, bloccando a terra.

Se è vero che questo punto mantiene gli ospiti in corsa per i play-off, di contro serve ben poco alla Jesina, se non dal punto di vista del morale: una volta tanto la squadra raccoglie i frutti del suo impegno, ma la quota salvezza è ancora tropo lontana.

JESINA-PINETO 1-1

Jesina: Anconetani, De Lucia, Tomasini, Perna, I. Marini, Nacciarriti (5’ st Barchiesi), Selvaggio (34’ st Mataloni), Errico, Nepi, Villanova, Maggioli (41’ st Di Gennaro). All.: Trillini.

Pineto: Amadio, Della Quercia (47’ pt M. Marini), Speranza (42’ pt Bianciardi), Camplone (33’ st Di Giovacchino), Orlando, Pierpaoli, Tomassini, Marianeschi, Festa (5’ st D’Angelo), Alessandro, Ciarcelluti (17’ st Acquadro). All.: Amaolo.

Arbitro: Trevisan di Mestre.

Reti: 34’ pt Speranza, 41’ pt Nepi.

Ammoniti: 8’ st Selvaggio, 20’ st Maggioli, 25’ st Camplone, 32’ st Perna, 41’ st Errico e Marianeschi. Espulso 44’ st Di Renzo (in panchina)

Spettatori: 500 circa

Calci d’angolo: 2-2






Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2020 alle 17:45 sul giornale del 17 febbraio 2020 - 1531 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgln





logoEV