Sanità, Fials e USB: "Allarme sicurezza per i lavoratori dell'AV2"

Unione Sindacale di Base, USB 2' di lettura 16/02/2020 - Contrariamente a quello che sostengono alcuni sindacati entusiasti, per questa nuova dirigenza A.S.U.R, beati loro! è sconcertante segnalare che oltre 71 segnalazioni dal 2014 ad oggi, fatte dai Responsabili Aziendali per la Sicurezza in Area Vasta 2 comunemente chiamati R.L.S., non hanno mai ricevuto nessuna risposta da parte di chi a livello Aziendale avrebbe avuto il compito di farlo.

Come è preoccupante rilevare che nell’incontro del 7 Febbraio 2020 avvenuto tra Sindacati e Direzione Area Vasta 2 è emerso un quadro allarmante della situazione, aggravato dal fatto che l’Amministrazione sembrerebbe poco interessata a voler ricercare eventuali responsabilità in capo a chi avrebbe dovuto occuparsi e rispondere alle istanze degli R.L.S riguardante la SALUTE e la SICUREZZA dei LAVORATORI. La norma di riferimento ovvero il D.lgs. 81/2008 (che ha anche subito diverse modifiche nel tempo) e una legge di rilevanza penale, tanto importante quanto fondamentale per garantire una serie di tutele per i lavoratori e obblighi per l’Amministrazione.
Purtroppo da tempo risulta pressoché nulla la consultazione con gli R.L.S su tutto quello che riguarda la sicurezza, e la riunione periodica prevista almeno una volta all’ anno negli ultimi due anni se avvenuta!! è stata fatta senza gli R.L.S.
A questo si somma la pressoché inesistente comunicazione e condivisione sui dati riguardanti lo stress lavoro correlato indispensabili a percepire lo stato di salute psico-fisico dei lavoratori e i livelli raggiunti nell’ambito della sorveglianza sanitaria, ma soprattutto il non rispondere alle richieste di chi per legge collabora con l’Amministrazione al mantenimento della salute dei lavoratori, ovvero gli R.L.S. si può considerare una gravissima mancanza.
Recentemente nell’Ospedale di Senigallia in un servizio ospedaliero si sono verificate contemporaneamente 5 malattie, in un contesto organizzativo che da tempo si trova in sofferenza, la Direzione messa al corrente della situazione, non ha nemmeno preso in considerazione, fino a oggi, un tavolo di confronto con i Sindacati visto l’urgente bisogno di trovare soluzioni in merito. Oltretutto è bene evidenziare che i Responsabili di tale situazione, hanno fatto e continuano tranquillamente a fare il loro lavoro percependo ottimi compensi pubblici per il risultato ottenuto!?
Doveroso per senso di responsabilità come OO.SS. Aziendali e Territoriali, informare la cittadinanza del contesto in cui versa la sicurezza dei lavoratori in Area Vasta 2.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2020 alle 18:14 sul giornale del 17 febbraio 2020 - 1046 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, USB, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgls





logoEV