Talento contemporaneo, approvata la legge in Commissione: la Mole di Ancona centro di riferimento regionale

mole vanvitelliana ad Ancona 2' di lettura 17/02/2020 - Via libera all'unanimità alla proposta di legge che sostiene la creatività e il talento. Finanziamenti per workshop, laboratori e festival dedicati a cultura contemporanea, artigianalità, impresa, scienza e tecnologia. Stanziati 100mila euro, previsto un programma annuale di azioni.

Promuovere la creatività e il talento in ambito culturale, tecnologico, scientifico, artigianale e imprenditoriale. E' la finalità della proposta di legge "Iniziative a sostegno del talento contemporaneo", approvata all'unanimità dalla Prima commissione bilancio e cultura, presieduta da Francesco Giacinti (Pd). Il testo, proposto dalla consigliera regionale Manuela Bora (Pd) e abbinato alla proposta di legge "Tutela e valorizzazione della creatività marchigiana" della consigliera Marzia Malaigia (Lega), sostiene in particolare le azioni che favoriscono la complementarietà strategica, l'inclusione sociale, l'innovazione e lo sviluppo delle competenze delle giovani generazioni.

Per raggiungere questo obiettivo, la Regione ogni anno redigerà un Programma annuale, individuando iniziative caratterizzate da una forte trasversalità e capaci di consolidare i rapporti tra i vari settori. Promossa inoltre la costituzione nella città di Ancona, capoluogo di regione, di un centro di riferimento, riconoscendo la Mole Vanvitelliana "Luogo del talento", dedicato soprattutto alle giovani generazioni.

"Tutta la Commissione ha condiviso gli obiettivi della legge - ha dichiarato il Presidente Giacinti -. Auspico sia un'opportunità vera per aiutare i giovani talenti che spesso hanno difficoltà, anche economiche, ad emergere. Non sempre la nostra società riconosce loro lo spazio e il rilievo che meritano".

La legge, di cui sono relatori il consigliere Fabio Urbinati (Italia Viva) e il Vicepresidente Gianni Maggi (Movimento 5 stelle), prevede workshop, laboratori, attività formative, eventi e festival dedicati a cultura contemporanea, artigianalità, impresa, scienza e tecnologia.

"Un'altra legge - commenta Urbinati - che si mette a disposizione del territorio, valorizzando una caratteristica che ha sempre contraddistinto tutti i marchigiani, ovvero quella dell'innovazione attraverso il talento. La legge è anche un modo per promuovere e mettere a disposizione di tutti i marchigiani un luogo di grandissimo valore artistico, culturale e storico come la Mole Vanvitelliana e altrettanto importante è stato approvarla con un congruo finanziamento".

Nel corso della discussione è stato approvato all'unanimità un emendamento del Vicepresidente Maggi per aggiungere 50mila euro alla copertura finanziaria della proposta. "Apprezzo la sensibilità della Commissione - dichiara Maggi - che ha accolto il mio emendamento. Questo ha consentito di raddoppiare le risorse, che passano da 50mila euro a 100mila euro, per una legge che valorizza i giovani, molte volte nelle Marche sottovalutati".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2020 alle 17:51 sul giornale del 18 febbraio 2020 - 408 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, ancona, mole vanvitelliana, consiglio regionale delle marche, mole, comunicato stampa





logoEV
logoEV