Fano: Teatro dialettale, riecco "Cianfrusaglia": al Politeama si torna a ridere tra 'girl power' e bar pieni di gente strampalata

4' di lettura 19/02/2020 - Edizione numero 16 per Cianfrusaglia e solite aspettative per una rassegna che, seppur ridotta negli ultimi anni in termini di compagnie partecipanti, ha continuato a far ridere e a riempire il Politeama a suon di sketch e battute esilaranti. Guitto e Gaf sono pronte per un’altra stagione teatrale all’insegna del dialetto, forti delle oltre 3.000 presenze che hanno fatto registrare lo scorso anno.

La prima delle due compagnie a cimentarsi sarà Il Guitto che salirà sul palco del Politeama il 24-25-26 febbraio con uno spettacolo ddal titolo “El bar sota Mungiòv”, commedia di Stefano e Alice Guidi per la regia di Alice Guidi. Il bar in questione è realmente esistito e parte dello stabile è utilizzato ora dalla compagnia come sala prove. Il testo è ispirato a lavori di Stefano Benni e Achille Campanile, due autori dalla grande vena comica che ben si adattano al tipo di lavoro che Il Guitto porterà in scena. I testi sono stati adattati in dialetto, rivisitati e riletti, a livello di regia, in chiave moderna con un leggero sapore vintage e restituiti al pubblico come se fossero una storia unica (ovviamente non ci sono riferimenti riconducibili a fatti reali o a personaggi realmente esistiti). Come consuetudine nei 42 anni di onorata carriera, sul palco ci saranno alcune colonne portanti della compagnia di Rosciano come Filippo Guidi, Vittoria Lettieri, Florindo Piccini, Mariella Longarini e Fernando Guidi e tanti attori più giovani che negli anni sono entrati a far parte del cast in pianta stabile come Stefano Bernacchia, Nicoletta Roberti, Christian Cursini, Rebecca Giacomelli, Irene Guidi e Giorgia Vegliò.

“Un bar – spiega la regista - può essere tante cose messe insieme. È un luogo in cui ti puoi rifocillare, anche solo per pochi minuti, il tempo di un caffè. Ma è anche un posto familiare, dove sai di poter incontrare facce amiche e scambiare quattro chiacchiere con qualcuno. Per alcuni diventa addirittura una seconda casa. In un'epoca sempre più digitalizzata, il bar rimane ancora un baluardo di aggregazione tra persone, in cui si incontrano e, perché no, a volte scontrano umanità diverse da loro. Da questo siamo partiti per costruire il nostro spettacolo: un bar che accoglie personaggi buffi, strani, a volte grotteschi, ma allo stesso tempo realistici, tutti alle prese con i loro problemi quotidiani”

Dopo il Guitto sarà la volta del Gaf che si presenta con la 31esima commedia inedita (in 35 anni di attività) scritta e diretta da Lucio e Fabrizio Signoretti che già dal titolo lascia intuire il tema, ovvero l’eterna “rivalità” tra uomini e donne, specialmente in famiglia tant’è che gli autori la definiscono “Una commedia che vuol essere un ‘grido di dolore’, una richiesta disperata di aiuto’ degli uomini, soffocati dalla supremazia delle donne”.

“Cum la giri… la giri…Cmanda sempre le don”, è questo il titolo della rappresentazione che la compagnia di Bellocchi porterà in scena il 16-17-18 e 23 marzo. “Nonostante noi uomini crediamo di essere ‘quelli che portano i pantaloni’ – spiega Lucio Signoretti – alla fine l’ultima parola spetta sempre alle donne. Le scene non fanno altro che riprodurre quella che è la quotidianità, spesso caratterizzata dalla linearità del carattere maschile e dalla complessità di quello femminile. Siamo certi che molti si riconosceranno nelle storie che si intrecceranno sul palco, tutte ovviamente rese uniche e divertenti grazie al perfetto mix tra l’estro degli autori e la bravura degli attori”. Nel cast due nuovi ingressi: Catia Canestrari e Riccardo Paolucci.

Cianfrusaglia 2020 ha il patrocinio di Comune di Fano, assessorati Cultura e Turismo ed Ente Carnevalesca. Posto unico numerato per assistere alle commedie: € 12. Inizio spettacoli ore 21.15.

Prevendita Guitto, botteghino del Politeama

Giovedì 20 e venerdì 21 ore 16-19

Sabato 22 e domenica 23 9-12 / 16-19

Info 0721.1835218 – 339.1141125

Prevendita Gaf, botteghino del Politeama

Dall’11 marzo ore 18-19.30

Sabato 14 e domenica 15 marzo 9-12 / 16-19

Info: 331.2054444








Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2020 alle 01:15 sul giornale del 19 febbraio 2020 - 375 letture

In questo articolo si parla di teatro, fano, spettacoli, cianfrusaglia, dialetto fanese, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgsc