Maiolati: M5S "Finalmente il comune approva misure urgenti, ma è in ritardo"

3' di lettura 18/05/2020 - Ci fa piacere che il nostro continuo pressing abbia indotto l’amministrazione a fare qualcosa di concreto per la cittadinanza, anche se con estremo ritardo (il Comune di Castelplanio distribuiva mascherine gratuitamente fin dal 30 marzo e prorogava il pagamento della Tosap dal 2 aprile).

Con la richiesta informativa del 3 maggio (ancora inevasa) chiedevamo per l’appunto se fosse intenzione dell’amministrazione distribuire le mascherine alla cittadinanza e con le proposte avanzate in favore degli operatori economici (solo fino a poco tempo fa considerate “chiacchere da bar” dall’amministrazione) già avevamo anticipato quanto poi disposto, in parte, dal governo centrale. In merito alle delibere di Giunta adottate dall’amministrazione in relazione alla Tosap (Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche) saremmo curiosi di vedere i dettagli del provvedimento, ma purtroppo la pubblicazione degli atti amministrativi nel sito del Comune è ferma al 20 aprile. Di conseguenza senza convocazioni di commissioni, consigli, riunioni dei capigruppo, email informative sulle delibere di giunta adottate, l’unica cosa che si può evidenziare è la totale assenza di trasparenza.

In merito alla Tosap qualcosa però si può dire: pare (non avendo la delibera a disposizione) che l’amministrazione ne avesse voluto SOSPENDERE il pagamento, mentre, per fortuna, il provvedimento del governo si è rivelato più efficace. Difatti, con l’art. 187 bis del Decreto Rilancio, ESONERA dal pagamento della TOSAP e del COSAP le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni di suolo pubblico fino al 31 ottobre 2020. Per non perdere ulteriore tempo, come gruppi di minoranza abbiamo presentato lo scorso 14 maggio una mozione da discutere in Consiglio Comunale con la proposta di misure di contenimento del disagio di cittadini ed operatori economici a seguito dell’emergenza Covid19.
In particolare, tra le altre proposte chiediamo di prevedere la sospensione per il periodo dell’emergenza degli adempimenti tributari per specifiche categorie da individuare, studiare una variazione di bilancio affinché sia previsto esonero per l’addizionale comunale IRPEF relativamente all’intero periodo di emergenza per specifiche categorie da individuare, valutare una variazione di bilancio affinché sia prevista una riduzione dei tributi locali per ogni giorno di applicazione delle misure di emergenza e fino alla normale ripresa delle attività, effettuare entro trenta giorni una ricognizione delle spese previste dal Bilancio Preventivo approvato per il 2020 per fronteggiare le difficoltà del mondo cooperativo e associativo e dei fornitori di servizi che a causa del blocco prolungato avranno serissime difficoltà finanziarie e assicurare un rimborso agli utenti del sistema comunale nei periodi di mancata fruizione dei servizi educativi. In ultimo ma non per ultimo proponiamo una maggiore capacità di monitoraggio sanitario (tamponi e test sierologici) per il nostro territorio.

A questo punto, dopo tante parole, non vediamo l’ora di vedere i fatti e le proposte concrete che l’amministrazione Consoli ha intenzione di prendere nei confronti di tutti i cittadini del comune di Maiolati Spontini. Le minoranze sono pronte al dialogo, e non da oggi.


da Movimento 5 Stelle Maiolati Spontini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2020 alle 16:54 sul giornale del 19 maggio 2020 - 315 letture

In questo articolo si parla di attualità, Maiolati Spontini, Movimento 5 Stelle, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blVs





logoEV