Terza Commissione: intervento normativo di semplificazione della ricostruzione post-terremoto

1' di lettura 03/06/2020 - Nuova audizione della Commissione Governo del Territorio dopo quelle della scorsa settimana con i rappresentanti dei contratti di fiume (sulla pdl in materia di gestione dei corsi d’acqua), dell’Asur e dell’Arpam (sulla pdl relativa alle installazioni 5G).

Oggi è stata la volta dei rappresentati degli Ordini professionali in ambito edilizio, ingegneri e architetti, del comitato regionale dei collegi dei geometri, dell’Anci Marche, ascoltati in merito alla proposta di legge n.360 che contiene modifiche allo schema di regolamento edilizio tipo (RET). “Confronto aperto sulle modifiche – ha rilevato il Presidente della Commissione Andrea Biancani – con l’impegno di poter giungere all’obiettivo della semplificazione e di una interpretazione univoca”.

La Commissione, nel corso della stessa seduta, ha fatto sintesi sul testo di una lettera da inviare a Presidente e Vicepresidente della Giunta regionale, affinchè si facciano carico di rappresentare, presso tutte le sedi istituzionali competenti, l’esigenza di un intervento del legislatore diretto a prevedere un regime derogatorio speciale per i comuni marchigiani terremotati nell’ottica di favorire la ricostruzione. In particolare, la richiesta fa riferimento alle difficoltà derivanti dalla impossibilità di derogare all’obbligo di rispettare i parametri edificatori (sagoma ed estetica dell’edificio), nelle zone del territorio vincolate, per gli interventi di demolizione e ricostruzione degli edifici gravemente lesionati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2020 alle 18:54 sul giornale del 04 giugno 2020 - 186 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, consiglio regionale delle marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm6i