Rugby: Jesi 70, la nuova stagione ai nastri di partenza

3' di lettura 18/06/2020 - Presentato il nuovo coach della Seniores, insieme al progetto per il prossimo triennio. La novità: la formazione Under16 femminile.

Mentre tutte le squadre hanno ripreso le attività già da metà giugno la preparazione alla prossima stagione sportiva, la società ha nuovamente programmato obiettivi di sviluppo essendo il primo progetto concluso con questa stagione.

Attualmente sono 11 le squadre coinvolte nel progetto, così distribuite: 3 formazioni Seniores, Serie B, Cadetta C2 e Femminile; 3 giovanili, U18 e U16, sia maschile che femminile; 4 Minirugby, U14, U12, U10, U8; 1 Old, oltre al RUGBYTOTS, ossia motricità con la palla ovale, che coinvolge i bambini da 2 anni e mezzo a 5 anni.

Il piano triennale è solo la prima parte del progetto a lungo termine che terminera' nel 2023, dopo il secondo triennio.

La stagione 2019/2020 ha infatti segnato il termine dei primi tre anni di progettualità e gli obiettivi fissati allora (LEGGI QUI) sono stati tutti pienamente raggiunti:

• Ritorno e permanenza della prima squadra in serie B

• Giovanili nei campionati interregionali/ élite

• Crescita dei bambini del minirugby.

Ora il club alza la posta e punta a costruire una squadra che possa competere in serie A e pronta a fare il salto di categoria nel triennio. Inoltre, uno degli obiettivi sempre cercati dal club, sfiorato nelle scorse stagioni, ora si fa più concreto: portare le giovanili nei campionati élite. Il comparto dei più giovani nelle categorie U6, U8, U10, U12, U14, dovrà toccare i 165 atleti.

A dare nuova linfa, ecco il nuovo allenatore che traghettera' la Seniores nel campionato di serie B e sarà impegnato col club per i prossimi tre anni: Alessandro Speziali. Mariano Fagioli non sarà un ex perché continuerà a seguire la prima squadra affianco a Speziali, ma da questa stagione avrà un altro importante ruolo, quello di allenare l'Under18 con Enrico Santini, coach di mischia.

Speziali, 33 anni, ha giocato fino al 2012 con il Perugia Rugby. Ottiene nello stesso anno il brevetto federale terzo livello e inizia quindi ad allenare la cadetta del Perugia, fino ad approdare in serie A, sempre con il Perugia, nel 2015; dopo la retrocessione in serie B riporta la squadra in serie A l’anno successivo e si dedica poi per i due anni successivi alla direzione tecnica del Perugia Rugby, e in questi anni diventa anche docente regionale abilitato alla formazione degli allenatori.

Lo staff tecnico conta sull'impegno di ottimi preparatori atletici: Stefano Morini, Antonio Rea e Andrea Donninelli.

Anche le squadre giovanili saranno interessate dai cambiamenti, in virtù del nuovo piano triennale ci saranno movimenti degli allenatori su tutte le squadre.

La novità di quest’anno è la nuova U16 femminile, che era stata costruita durante la scorsa stagione sportiva, ma che purtroppo si è dovuta fermare, come le altre squadre, per l’epidemia che ha colpito il Paese.

Oltre all’attività sportiva continuano le realizzazioni per la crescita dell'impianto, che diventa, con la nuova strada di accesso allargata e sistemata, un luogo fruibile per famiglie e ragazzi.

Questo sarebbe stato un anno davvero speciale, con molte attività gia programmate precedentemente annunciate (LEGGI QUI) per festeggiare il 50° del CLUB. Il Covid-19 ha rinviato alla prossima primavera la grande sfida (organizzata per il 18 aprile scorso) al Carotti tra le Zebre e i Kings sudafricani.

"In generale direi che le difficoltà ci stimolano a fare sempre meglio, siamo convinti che fare le cose bene, con obiettivi stimolanti, e con il rispetto dei ragazzi e dei loro genitori, possa permetterci di crescere ancora", ha concluso il presidente Luca Faccenda, che ha voluto ricordare Nikita, il giocatore improvvisamente scomparso: "Appena ci sarà possibile ricorderemo il nostro giovane guerriero con la sua famiglia e tutti gli amici". Poi il club penserà ai festeggiamenti per il 50esimo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2020 alle 16:04 sul giornale del 20 giugno 2020 - 368 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, rugby, cristina carnevali, articolo, rugby jesi 1970

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boli





logoEV