Jesi in Comune replica alla maggioranza su corso e scuola

Jesi in Comune 2' di lettura 05/07/2020 - Scuola e corso: onde da cavalcare per arrivare al 2022. Vero, ma a cavalcare, anzi a provare a farlo con risultati deludendi, sono proprio i gruppi di maggioranza Jesiamo e Jesinsieme. Stavolta i fatti parlano per loro.

Rispetto ai problemi della città non ci sono vincitori e vinti, ma solo cittadini e cittadine che meritano risposte. Quelle che questa maggioranza non riesce evidentemente a dare.

Sui lavori di rifacimento di C.so Matteotti ci siamo dichiarati contrari anche prima dell'emergenza covid perché ritenevamo, a ragione, che non fosse una priorità per questa città che doveva e deve ancora risolvere il ben più grave problema del Ponte San Carlo (del quale non abbiamo aggiornamenti...), o anche lo spostamento definitivo del centro ambiente dalla zona del campo boario.

Ad oggi quella nostra presa di posizione si è rivelata più che lungimirante. Ma l'amministrazione comunale, pur di vantarsi del rifacimento del salotto buono della città nelle elezioni del 2022, ha messo da parte buon senso e ragionevolezza e pure le legittime richieste dei commercianti del centro (che, parole del Sindaco, li hanno pure votati) che sono stati costretti ad una raccolta di firme e ad una protesta a suon di hashtag con l'iniziativa #salviamolavasca per poter aprire uno spiraglio sul rinvio dei lavori. Non a caso l'ultimo comunicato della maggioranza non è firmato dal gruppo consiliare della consigliera eletta proprio in rappresentanza di quei commercianti del centro che era anche assente al consiglio comunale in cui si è affrontata la questione.

Sembra di vedere lo stesso film sulla Scuola Martiri della Libertà: forse pure peggio, se possibile. Stavolta a parlare e protestare, sia con documenti ufficiali che con manifestazioni in consiglio comunale, sono stati i genitori degli alunni, gli insegnanti ed il dirigente scolastico. Non basta?

E la proposta della costruzione di una scuola a moduli di legno, da realizzare in tempi brevi e da utilizzare da jolly, bollata come ridicola dall'assessorato competente, torna ad essere di nuovo centrata ed ancor più necessaria, vista anche la situazione di emergenza sanitaria. Queste le proposte vere e serie di questa opposizione che sa bene da che parte stare, a differenza di una maggioranza in difficoltà ed alle prese con le lotte interne già per le prossime elezioni regionali. Attendiamo curiosi le candidature ne' di destra né di sinistra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2020 alle 18:03 sul giornale del 06 luglio 2020 - 6 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, jesi in comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqmf





logoEV