Scuola Martiri e trasporti, Jesi in Comune: "Siamo alla farsa"

1' di lettura 28/07/2020 - Jesi in Comune critico sulla organizzazione pratica del trasporto scolastico per gli alunni della Martiri.

I fatti: lo scorso anno, nel mese di giugno, il Comune inviava alle famiglie degli alunni della Martiri una comunicazione relativa al bus navetta gratuito per il trasporto dalla scuola Martiri alle sedi alternative, allegando un modulo, da compilare e rinviare entro il 15 luglio, in cui erano specificati i plessi di destinazione (Gemma Perchi, Federico II e Mazzini).

Anno 2020: il Comune non invia alcuna comunicazione al riguardo, giusto per aumentare la confusione intorno a questa vicenda. I genitori più diligenti ed informati cercano il modulo da compilare nel sito del Comune che prevede il termine ultimo del 31 luglio.

Ma il modulo del 2020 prevede come sedi alternative alla Martiri ancora Gemma Perchi, Federico II e Mazzini. Tutto vero e documentato.

E la domanda sorge spontanea: che cosa dovrebbero scrivere i genitori in quel modulo? Quali sono al 27 luglio le sedi o la sede alternativa proposta dal Comune?

Evidentemente la JesiServizi che si occupa dei trasporti non lo sa ancora, così come non lo sanno i genitori, gli alunni e gli insegnanti della Martiri. E, sia chiaro, il covid non c'entra.

Ma la gestione assurda di questa vicenda da parte dell'amministrazione comunale si. Però quelli imbarazzanti siamo noi che abbiamo proposto, in tempi non sospetti, la realizzazione di una scuola a moduli di legno in attesa della definitiva ristrutturazione della Martiri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2020 alle 10:21 sul giornale del 29 luglio 2020 - 327 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, jesi in comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brRf





logoEV