Festival Pergolesi, in scena il trio barocco L’Astrée

Il trio barocco L’Astrée 1' di lettura 27/09/2020 - Al Teatro Pergolesi di Jesi per il Festival Pergolesi Spontini, domenica 27 settembre ore 21, il concerto del trio barocco L’Astrée in un programma di raro ascolto dedicato a Giuseppe Tartini.

Domenica 27 settembre ore 21 al Teatro Pergolesi di Jesi, per il XX Festival Pergolesi Spontini, il trio L’Astrée - ensemble di riferimento per il repertorio del Sei-Settecento suonato su strumenti originali - propone un programma di raro ascolto dedicato a Giuseppe Tartini e alla sua scuola di violino, conosciuta come Scuola delle Nazioni.

Il trio è composto da Francesco D’Orazio al violino (l’artista nel 2010 ha vinto il prestigioso premio Abbiati come ‘miglior solista’), da Rebecca Ferri al violoncello e da Giorgio Tabacco al clavicembalo.

Giuseppe Tartini, del quale nel 2020 si celebrano i 250 anni dalla scomparsa, è stato uno dei grandi musicisti del XVIII secolo. Violinista celebrato in tutta Europa, fu anche compositore, teorico e didatta. La sua scuola violinistica, di pari importanza a quella di Corelli e alla scuola piemontese, fu detta "delle Nazioni", perché attrasse musicisti di ogni dove. Tartini scrisse di aver avuto “molti scolari protestanti e sassoni, e prussiani, e olandesi, e inglesi”. Fu anche grazie a questa moltitudine di studenti che la sua opera e il suo stile si diffusero in tutta Europa, dalle corti di Stoccarda e Dresda a Monaco e Parigi.

Nel programma del concerto de l'Astrée, oltre a tre Sonate di Tartini, ci sono due lavori di alcuni tra i suoi più importanti discepoli, il toscano Pietro Nardini e il francese Pierre La Houssaye.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2020 alle 16:21 sul giornale del 28 settembre 2020 - 189 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bw8p