Quantcast

Confindustria Marche esprime soddisfazione per il bando in uscita, dedicato alle attività produttive

Bando regione Marche attività produttive 2' di lettura 27/10/2020 - Schiavoni: "Un primo passo importante per favorire la ripresa economica post Covid-19".

C’è soddisfazione tra gli industriali marchigiani in merito al Bando annunciato dalla Regione Marche, e in particolare dall’Assessore alle Attività produttive Mirco Carloni, che dovrebbe far arrivare alle piccole, medie e grandi imprese 1,3 milioni di euro. “Una cifra di partenza – dice Claudio Schiavoni, presidente di Confindustria Marche – che, leggiamo con soddisfazione in una nota, c'è la volontà di integrare nei prossimi mesi".

“Come Confindustria Marche abbiamo rappresentato più volte l’esigenza di rafforzare l’azione della Regione nella attrazione di investimenti – ha aggiunto il presidente degli industriali -, in particolare quelli significativi che possono contribuire al rilancio economico e territoriale. Ecco perché accogliamo positivamente lo sforzo della Regione Marche in questa direzione. Di particolare rilevanza per le nostre aziende sono il target a cui il bando si rivolge e l’ampio degli ambito degli investimenti ammissibili”.

“Per la prima volta - chiosa - anche le grandi aziende possono beneficiare delle risorse, sia le aziende localizzate nelle Marche sia quelle che vengono da fuori. Relativamente all’ambito degli investimenti, apprezziamo che sia prevista la possibilità non solo di creare nuove unità produttive, ma anche di ampliare, recuperare e riqualificare unità già esistenti. Come anche molto importante è la possibilità di finanziare investimenti di tipo “immateriale”, come ad esempio la ricerca, la formazione e la sostenibilità ambientale in termini di miglioramento dell’efficienza energetica nei processi produttivi e negli edifici e il riciclo e il riutilizzo dei rifiuti”.

Il bando prevede l’obbligo di garantire una ricaduta occupazionale significativa entro la fine del progetto. “In un momento difficile come quello che stiamo attraversano – ha concluso Schiavoni - chiedere alle aziende di impegnarsi in nuove assunzioni potrebbe sembrare una sfida difficile. Ma vogliamo leggere anche questo vincolo in positivo, come ulteriore stimolo alla crescita e all’investimento”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2020 alle 09:59 sul giornale del 28 ottobre 2020 - 296 letture

In questo articolo si parla di lavoro, Confindustria Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bzP7





logoEV