Quantcast

Senigallia: Tenta il furto in due ristoranti del lungomare Mameli: in uno ruba 13 euro. Arrestato 18enne tunisino

2' di lettura 28/10/2020 - C'ha provato in tutti i mdoi a mettere a segno almeno un furto ai danni dei ristoranti del lungomare ma il bottino è stato magro e alla fine è stato anche arrestato. Condannato a dieci mesi di reclusione, con pena sospesa, un ragazzo tunisino da poco maggiorenne.

Il 18enne, in regola sul territorio nazionale, senza precedenti ma anche senza fissa dimora, intorno all'uno di notte ha rubato una bicicletta che era parcheggiata alla stazione. Con essa si è diretto sul lungomare Mameli dove ha preso di mira il ristorante pizzeria Il Gatto e La Volpe. Per entrare ha mandato in frantumi una vetrata. Subito però è scattato l'allerme e il ragazzo è scappato. Una volta allontanatosi dal locale, si è eccorto che aveva forato e dunque è tornato alla stazione dove ha rubato un'altra bicicletta. Poi è tornata sul lungomare Mameli e stavolta, con la stessa tecnica, ha rotto una finestra ed è entrato nel locale. Si è diretto alla cassa e ha rubato il fondo cassa di 13 euro.

Poi, essendo scattato l'allarme, è scappato. Mentre apriva il registratore di cassa è stata visto in diretta dal proprietario che dalla sua abitazione si era nel frattempo collegato alla telecamera di sorveglianza del locale, avvertito dall'allarme. Il proprietario ha anche chiamto le forze dell'ordine. Sul posto sono arrivate una pattuglia dei Carabinieri e una della Polizia che si sono messe sulle tracce del ladro. Il ragazzo è stato notato in una delle vie limitrofe ed è stato fermato. Il tunisino ha confessato ricostruendo anche l'accaduto. A quel punto è stato arrestato. I carabinieri lo hanno poi condotto in caserma. Mercoledì mattina è stato processato per direttissima e condannato a 10 mesi di carcere con pensa sospesa e alla multa di 300 euro. Le biciclette sono state trattenute dai Carabinieri in attesa che i proprietari nel denuncino il furto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp, Telegram e Viber di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp aggiungere il numero 3517275553 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viveresenigallia o cliccare su t.me/viveresenigallia.








Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2020 alle 12:25 sul giornale del 29 ottobre 2020 - 275 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bz2r





logoEV
logoEV