Quantcast

Maiolati: “Libriamoci”, sindaco e dirigente scolastico leggono storie ai bambini

2' di lettura 16/11/2020 - Sindaco, assessori comunali e dirigente scolastico nelle vesti di lettori, impegnati a declamare favole, fiabe e novelle a circa 400 bambini. È il modo scelto dall’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” e dalla biblioteca comunale “La Fornace” di Moie per aderire alla manifestazione nazionale "Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole", in programma in tutta Italia dal 16 al 21 novembre.

Gli alunni ascolteranno le storie narrate da lettori volontari di eccezione, ovvero gli amministratori comunali e il dirigente scolastico Vincenzo Moretti. A leggere ad alta voce ai bambini della scuola primaria di Moie si alterneranno, dunque, il sindaco Tiziano Consoli, gli assessori Tiziana Tobaldi, Beatrice Testadiferro e Cristiano Montesi e la consigliera comunale Monica Bocci.

Sono 15 le classi coinvolte, ognuna delle quali riceverà la visita del lettore di eccezione, in presenza, nel plesso scolastico di via Venezia. «Il progetto – spiega l’assessora alla Pubblica istruzione Testadiferro – ha un alto valore didattico ed educativo perché la lettura ad alta voce significa per i bambini attenzione e condivisione, insieme con chi legge, non solo di una storia ma di tempo e di sentimenti».

Il sindaco Consoli sottolinea come calarsi nelle vesti di lettori «rappresenti un servizio e una testimonianza di attenzione nei confronti del mondo della scuola. Vista l’emergenza sanitaria e l’impossibilità di aprire l’istituto ad esterni, come negli anni passati quando genitori e nonni si erano trasformati in lettori volontari, abbiamo pensato di metterci noi a disposizione per un progetto di grande valenza».

Il progetto “Libriamoci”, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico, ha lo scopo di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura, proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva, fra cui incontri con lettori volontari, come appunto la modalità scelta dall’Istituto comprensivo di Moie.

QIntanto “La Fornace”, nonostante sia per il momento chiusa al pubblico, continua a offrire, proprio per le scuole, il servizio di biblioteca viaggiante: prepara buste per il prestito nelle scuole con i libri richiesti dai docenti per tutti gli alunni della classe. Un servizio che funzionava per i plessi fuori dal territorio comunale ma che ora, vista l’emergenza sanitaria, viene utilizzato dalla scuola di Moie.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2020 alle 10:09 sul giornale del 17 novembre 2020 - 318 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bB9n





logoEV
logoEV