Quantcast

Osimo: Legge di Bilancio - Presentato emendamento per la pubblicazione dei dati Covid Rossini-Giuliodori (M5S): “Fondamentale garantire la massima trasparenza sui dati”

2' di lettura 01/12/2020 - Nelle ultime settimane in Parlamento i membri degli intergruppi “Innovazione” e “Intelligenza Artificiale” si stanno occupando di una questione che riguarda la raccolta, la divulgazione e l’accesso ai dati relativi al monitoraggio del Covid-19.

Ne parlano i deputati marchigiani del Movimento 5 stelle Roberto Rossini e Paolo Giuliodori, promotori dell’iniziativa che ha portato alla presentazione di un’interrogazione parlamentare al ministro Speranza firmata da oltre 20 senatori e un emendamento alla Legge di Bilancio firmato da 19 deputati.

«Attualmente - fanno notare i due deputati - i dati scientifici su cui stiamo basando le nostre decisioni politiche in materia sanitaria non sono standardizzati, uguali per tutti, non ci sono metodi e procedure univoche, ma soprattutto non sono liberamente accessibili e consultabili dai cittadini. Aspetto, questo, che di fatto limita la trasparenza informativa ma anche il progresso medico-scientifico, riducendo le possibilità per il mondo della scienza di approfondire lo studio del virus. Impedire per esempio a medici, ricercatori, statistici, sociologi di analizzare e interpretare i dati in modo organico non soltanto rischia di alimentare sospetti sulla bontà dell’operato del governo, ma soprattutto di bloccare il progresso scientifico e lo sviluppo di cure adeguate».

«Quindi - proseguono - abbiamo deciso di proporre una norma che renda tutti i dati sul Covid aperti e liberi. Proposta che è il frutto di un grande lavoro di squadra, che ha coinvolto trasversalmente diverse parti politiche e che hanno accolto la petizione “Dati Bene Comune”, l'appello lanciato da un gruppo di associazioni riunite nello slogan “Liberiamoli Tutti”. Siamo tutti convinti della necessità di garantire maggiore trasparenza informativa e aiutare la ricerca scientifica e stiamo lavorando tutti insieme per questo».

Cosa prevede dunque la norma? «L’emendamento in pratica - spiegano - chiede l'introduzione di un sistema di raccolta e pubblicazione dei dati standardizzato e in formato aperto e trasparente, liberamente accessibile da parte dei cittadini. Il processo di raccolta e diffusione dei dati deve rispettare quindi alcuni criteri fondamentali: uno standard unico per la raccolta dei dati, valido su tutto il territorio nazionale; metodi e procedure univoche; un metodo unico di pubblicazione e divulgazione dei dati; un formato dati leggibile e liberamente consultabile online, con licenza aperta».

«Conoscere i dati disaggregati a livello territoriale su tamponi, terapie intensive e infezioni in ambiente scolastico, soprattutto a livello locale, è indispensabile per avere piena contezza dei problemi causati dalla crisi sanitaria e per conoscere quali strategie stanno funzionando e quali no. ma è fondamentale anche per garantire la massima trasparenza informativa ai cittadini. La trasparenza - concludono - è da sempre un faro per il Movimento 5 stelle e un obiettivo del nostro governo, specialmente in un momento delicato come questo. La trasparenza è fondamentale, a maggior ragione quando si tratta della salute dei cittadini».


da Deputati Movimento 5 stelle Roberto Rossini e Paolo Giuliodori







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2020 alle 14:03 sul giornale del 02 dicembre 2020 - 211 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, redazione, dati, politici, contagi, comunicato stampa, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD75