Quantcast

Una menzione speciale per il Liceo Da Vinci grazie al Progetto "Ariapulita@school"

Il progetto “Aria pulita@school” 2' di lettura 08/01/2021 - L'idea, che permette il monitoraggio della qualità dell'ambiente e dell'aria, è piaciuta al concorso "Siamo tutti Leonardo".

Menzione speciale per il Liceo Scientifico “Da Vinci” per il progetto “Aria pulita@school”, in merito al concorso “Siamo Tutti Leonardo”, bandito dal MIUR in collaborazione con la Fondazione Leonardo - Civiltà delle Macchine per l’a.s. 2019/2020. Gli enti promotori renderanno nota con successiva comunicazione tutte le modalità di premiazione, nel corso di una cerimonia di elevato valore istituzionale, nel rispetto e in osservanza di ogni disposizione per il contrasto del Covid-19.

“Aria pulita@school” permette il monitoraggio delle condizioni ambientali e della qualità dell’aria del Liceo, rilevando attraverso un sensore installato in ognuna delle 52 classi i seguenti parametri: temperatura; umidità relativa; pressione atmosferica; anidride carbonica e gas- composti organici volatili. Il sensore utilizza i parametri per generare un indice di qualità dell’aria (IAQ- index for air quality), che ha una scala che va da 0 (aria pulita) a 500 (aria fortemente inquinata).

Attraverso il link https://www.dvjlabs.org/airtrack/index.php è possibile osservare i dati di tutte le classi in tempo reale, trasmessi sul cloud.

L’idea è stata sviluppata a gennaio 2020 dal professore di informatica Giorgio Giaccaglini insieme a tre studenti della classe 5°CS dell’anno scorso, Federico Brunella, Giovanni Simonetti e Alessandro Sgreccia, con un sensore della Bosch che fornisce indicazioni sulla qualità dell’aria e sono stati sviluppati circuiti elettronici, software e stampa 3D del contenitore.
A luglio è stato proposto al Dirigente Scolastico, prof. ssa Fabiola Fabbri, di trasformare il progetto in un prodotto reale. Di qui l’idea di fornire ogni aula di un sensore.

Per ingegnerizzare il progetto, gestire gli acquisti e installare il sistema nelle aule ci si è rivolti a una società esterna (Aesilab), mentre tutto il lavoro è stato compiuto nei mesi da luglio ad ottobre da due ex alunni de Liceo Scientifico “Da Vinci”, Alessandro Giaccaglini e Federico Brunella, attualmente frequentanti Ingegneria informatica ad Ancona.

Il progetto è stato premiato dalla prestigiosa Fondazione Leonardo, presieduta da Luciano Violante, per la sua originalità, unita all’attenzione e al monitoraggio delle condizioni ambientali delle aule scolastiche. Complimenti a tutti gli ideatori e collaboratori al progetto per l’intuizione e la grande genialità!








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2021 alle 10:14 sul giornale del 09 gennaio 2021 - 398 letture

In questo articolo si parla di attualità, Liceo Scientifico L.Da Vinci di Jesi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIsE