La tragica quanto improvvisa scomparsa del campione di ciclismo Michele Scarponi ha fatto l'eco nel mondo dello sport. Ma sono tantissimi anche gli amici, i concittadini e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere l'Aquila di Filottrano, che si sono voluti stringere attorno al dolore dei familiari, che vegliano sulla salma deposta presso la camera ardente dell'ospedale di Torrette di Ancona.


Filottrano, poco più di 9500 abitanti, un territorio ricco di risorse e di campioni sportivi. Un paese che ha vissuto nel giro di pochissimi giorni emozioni fortissime, nel bene e nel male.



E’ il tempo dei festeggiamenti e dei riconoscimenti. La Lardini si è ritrovata ieri a Filottrano per brindare a “casa Lardini” allo storico traguardo della serie A1, una promozione nel massimo palcoscenico pallavolistico da festeggiare in… famiglia, per dirla con le parole di Lorena Lardini, in una serata di sorrisi, cori, applausi e la giustificata emozione che porta con sé una grande impresa.


Lo storico traguardo dell’A1 conquistato dalla Lardini Filottrano, che ha riportato le Marche nel palcoscenico della massima serie del volley femminile (ultima partecipazione di Urbino nella stagione 2014/2015), sarà festeggiato venerdì 21 aprile nella sede della Regione Marche.


Piccola tra i grandi. La serie A1 del volley femminile accoglie Filottrano, che con i suoi 9499 abitanti (dati Istat al 31 dicembre 2016) è tra le più piccole città ad aver acquisito il merito di prendere parte al massimo campionato tricolore.


Non è un sogno, non lo è più: la Lardini Filottrano è promossa in serie A1, è nell’élite della pallavolo femminile italiana.


Standing ovation per te, standing ovation per la Lardini. Già, tutti in piedi, ad applaudire i protagonisti e le protagoniste dell’impresa.


Otto mesi fa immaginare di vivere la vigilia dell’ultima giornata della Samsung Gear Volley Cup di A2 con un punto di vantaggio sulla seconda in classifica era un’idea fantasiosa.


Ha toccato in serata quota 500 tagliandi staccati (tra vendite e prenotazioni) la prevendita dei biglietti per lo scontro al vertice della Samsung Gear Volley Cup di serie A2 di domenica (ore 17:00), che al PalaBaldinelli metterà di fronte Lardini Filottrano e myCicero Pesaro.


Come una finale, perché la sfida che domenica attende la Lardini al PalaBaldinelli (ore 17:00, arbitri: Fabio Bassan e Maurina Sessolo) con la myCicero Pesaro porta con sé l’adrenalina, l’attesa, l’aspettativa del grande evento.


Edizioni Vivere
Le tue notizie sui quotidiani Vivere
su http://vivere.biz/comunicatistampa trovi tutte le informazioni su come inviare comunicati stampa...
Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...

Una situazione ambientale a rischio è stata prontamente bloccata, grazie alla preziosa segnalazione di un cittadino che riscontrava cattivi odori molto intensi nel Fosso Saltregno, nel territorio di Filottrano.


E' iniziata mercoledì la prevendita dei biglietti del derby di domenica prossima (9 aprile, ore 17:00) tra Lardini Filottrano e myCicero Pesaro al PalaBaldinelli di Osimo, penultimo atto della Samsung Gear Volley Cup di serie A2 femminile.


L’applauso finale degli oltre trecento tifosi che colorano e animano il PalaYamamay resta l’immagine da conservare di una serata nella quale alla Lardini non trova il successo risolutivo.


Un passo per la storia, da provare a compiere contro un signor avversario e in un palasport che da vent’anni racconta pagine eccellenti del massimo campionato italiano femminile e non solo.


Sono bastate poche ore per riempire il pullman organizzato dalla Pallavolo Filottrano e dalla Curva Lardini per la trasferta di domenica al PalaYamamay di Busto Arsizio dove la Lardini affronterà la Sab Grima Legnano, terz’ultimo appuntamento della Samsung Gear Volley Cup di A2.


Elezioni Rsu (rappresentanze sindacali unitarie) alla Canali Spa di Filottrano e Santa Maria Nuova (An): nei tre stabilimenti, lunedì 27 marzo 2017, 503 lavoratori (su 589 aventi diritto) hanno preso parte alle votazioni per il rinnovo dei rappresentanti sindacali (18 componenti).


Una vittoria preziosa, un passo avanti in classifica, una prestazione efficace sotto tanti punti di vista. La Lardini si mette alle spalle una domenica positiva, soprattutto per il netto successo su Olbia, un ostacolo in meno sul suo cammino.


Tre punti d’oro finiscono in cassaforte e il traguardo adesso è più vicino. Perché all’appello ora manca una vittoria (anche per 3-2) per realizzare il sogno della massima serie, ma pur sempre da conquistare.


Concentrata sul momento, la Lardini affronta domenica al PalaBaldinelli (ore 17:00, arbitri: Nicola Traversa e Massimo Piubelli) la Entu Olbia, quart’ultimo atto della Samsung Gear Volley Cup di serie A2.


L'intensa attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri non si è fermato ai controlli sulle strade e nei luoghi frequentati da giovani, per contrastare l'uso di droghe e alcol alla guida. Controlli a tappeto anche per evitare reati contro il patrimonio.


Da Trento a Trento. Undici mesi dopo e una striscia positiva in trasferta lunga dodici successi (tra campionato e coppa), la Lardini torna dal Sanbapolis con una sconfitta, ma stavolta con un punto (allora, il 17 aprile 2016, il 3-1 e successivo golden set decretarono l’uscita dai quarti di finale dei playoff), al termine di una partita dalle mille sfaccettature.


La rimonta della Lardini riesce a metà. Sotto di due set, la squadra di coach Bellano recupera fino a conquistare il tie-break, dove non riesce a capitalizzare due match-point e cede 19-17, perdendo la prima gara in trasferta della stagione.


Una intervento singolare quello di sabato mattina richiesto ai vigili del fuoco in via Marconi: un camper nel tentativo di passare sotto al sottopassaggio, è rimasto distrutto nell'urto con il ponte ferroviario sovrastante.


Il telefono ha sussultato ininterrottamente, decisamente più di quanto già non faccia solitamente. Telefonate e messaggi di complimenti. Per la conquista della Coppa Italia, certo, ma anche per quel PalaBaldinelli stracolmo e vestito a festa come solo la Lube Cucine, in ambito sportivo, era riuscita a fare in passato.


La Filottranese si rituffa in Coppa Marche di Prima Categoria. Dopo lo stop di sabato contro le Torri, i biancorossi si preparano per una settimana intensa che li porterà a vivere prima la serata di coppa, poi lo scontro play-off con il San Biagio, entrambi in casa.


L’abbraccio con il suo vice Andrea Quintini, poi quello a Matteo Bertini, allenatore della myCicero, di un’avversaria “la cui importanza rende ancora più bella questa vittoria, perché loro sono davvero un’ottima squadra”.


Palabaldinelli tutto esaurito, una città, Filottrano, in festa per la straordinaria impresa della Lardini, che domenica 12 marzo 2017 si è aggiudicata la Coppa Italia della serie A2.


I pensieri restano concentrati sul presente e lo sguardo sulla finale della Samsung Galaxy A Coppa Italia di A2 di domenica (ore 18:00) al PalaBaldinelli serve solo ad immaginare che sarà “una festa bellissima – ammette l’allenatore della Lardini Filottrano, Massimo Bellano –, perché si giocherà in un bellissimo contesto ambientale considerato il tanto pubblico sulle tribune e perché una regione di grande tradizione come le Marche dopo qualche anno torna a vivere una situazione importante anche a livello femminile”.


Ancora un colpo a danno di un bancomat: ad esplodere nella notte tra martedì e mercoledì è stato quello di Santa Maria Nuova della Bcc di Filottrano.


“Chiunque vinca, grazie a voi, le Marche hanno già vinto”. Le parole del presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, sono la perfetta sottolineatura della finale della Samsung Galaxy A Coppa Italia di A2 femminile che questa mattina nella Sala Raffaello di Palazzo Raffaello è stata presentata alla stampa, di un evento che su coinvolgimento, condivisione e valorizzazione ha posto le sue fondamenta.


Si apre la settimana che porta alla finale della Samsung Galaxy A Coppa Italia di A2, che domenica (ore 18:00) al PalaBaldinelli di Osimo vedrà di fronte Lardini Filottrano e myCicero Pesaro. Un evento che sta attirando su di sé un enorme interesse, come testimoniano gli oltre 1.000 biglietti staccati (tra vendite e prenotazioni) nella prima settimana di prevendita.


Tre punti voluti, cercati e meritati. Tre punti ottenuti con l’organizzazione e la forza di saper mantenere i nervi saldi quando serve.


Considerate le numerose richieste che stanno giungendo da più parti, la Pallavolo Filottrano ha deciso di attivare tre ulteriori punti di prevendita per la finale della Samsung Galaxy A Coppa Italia di serie A2 tra Lardini Filottrano e myCicero Pesaro, in programma domenica 12 marzo (ore 18:00) al PalaBaldinelli di Osimo.


Sulla scala delle difficoltà la Lardini sale un altro gradino e domenica fa tappa a Settimo Torinese (ore 17:00, arbitri: Maurizio Nicolazzo e Alessandro Pietro Cavalieri) per affrontare un Lilliput che da iniziale sorpresa è nel tempo diventato una realtà della Samsung Gear Volley Cup di A2.