Danni terremoto: finanziati 67 interventi

30/11/-0001 -
Cinque milioni di euro per la sicurezza dei beni culturali danneggiati dal sisma.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Sono 67 i beni culturali danneggiati dal sisma del ’97 che, entro la fine dell’anno, saranno sottoposti a interventi di salvaguardia e di messa in sicurezza; la somma a disposizione è di oltre cinque milioni di euro destinati, in stragrande maggioranza, al recupero parziale di edifici di culto di proprietà ecclesiastica - cattedrali, chiese, collegiate, monasteri – ma anche palazzi, ex conventi, cinte murarie e scuole di proprietà pubblica e privata.
Lo ha deciso la Giunta regionale che, in attuazione della delibera del Consiglio regionale, ha ammesso al finanziamento i beni maggiormente a rischio compresi nel piano di recupero del patrimonio culturale previsto dalla legge n. 61 del ’98.
Gli interventi saranno realizzati attraverso economie ( 4.289.393,19 euro) sui lavori di recupero dei beni inseriti nel piano e lo stanziamento di un milione di euro deciso lo scorso febbraio dal Consiglio regionale.

Le 67 opere finanziabili sono state selezionate dal Centro operativo programmi di recupero e beni culturali della Regione, d’intesa con la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici delle Marche, da un elenco di 93 segnalazioni, per una richiesta complessiva pari al doppio delle risorse disponibili.
L’elenco dei beni, inseriti per ordine di priorità, è stato sottoposto all’attenzione della commissione della Conferenza episcopale marchigiana che si è espressa positivamente.
Parere favorevole sui criteri di ammissibilità è stato dato dalla commissione Anci-terremoto.
Gli interventi consistono principalmente in lavori di consolidamento degli edifici, di copertura delle volte, di puntellamento delle strutture, al fine di tutelare la pubblica incolumità. Sul piano geografico, Macerata è la provincia col maggior numero, 24, di interventi; seguono le province di Ascoli Piceno, con 21, Pesaro-Urbino, con 17, Ancona, con 5 interventi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 agosto 2005 - 2099 letture

In questo articolo si parla di