Quantcast

Un treno speciale per i viaggiatori-spettatori del Pergolesi Spontini Festival

6' di lettura 30/11/-0001 -
Le musiche di Spontini, Donizetti e Rossini rielaborato da Azio Corghi inaugureranno il 3 settembre la quinta edizione del Pergolesi Spontini Festival.
Un treno speciale offerto dalle Ferrovie dello Stato e Trenitalia porterà i viaggiatori-spettatori da Jesi a Falconara Marittima fino all’inconsueta sede delle Officine Deposito tra locomotive d’epoca e reperti ferroviari.

dalla Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


A Gaspare Spontini sarà dedicata questa edizione del Festival, dal titolo “Viaggi Musiche dell’Addio, della Lontananza e del Ritorno�. Anche quest’anno ospiti internazionali tra i quali il regista Henning Brockhaus, il chitarrista Maurizio Colonna, le migliori orchestre con strumenti originali d'epoca quali l'Accademia Bizantina di Ottavio Dantone e Europa Galante di Fabio Biondi, e l'Accademia I Filarmonici diretta da Corrado Rovaris.

Il treno speciale parte il 3 settembre, da Jesi alle ore 20, per arrivare nell’inconsueta e originale sede delle Officine-Deposito Ferroviario di Falconara Marittima, dove alle ore 21 inaugura la Vª edizione del Pergolesi Spontini Festival (3-11 settembre 2005), dedicato quest’anno a Gaspare Spontini, e incentrato sul tema Viaggi. Musiche dell’addio, della lontananza, del ritorno. Per l’evento inaugurale, dal titolo Musica per un treno a vapore, i viaggiatori-spettatori saranno poi accompagnati nelle Officine da veicoli messi a disposizione dal Comune di Falconara Marittima. Quindi verranno accolti tra veri reperti di ‘archeologia’ ferroviaria con locomotive a vapore inizi ‘900 che si animeranno su musiche di Azio Corghi (da Gioachino Rossini), Gaetano Donizetti e Gaspare Spontini, nell’esecuzione dei pianisti Debora Brunialti e Paola Biondi, con le percussioni di Maurizio Ben Omar e Elio Marchesini, la voce del soprano Valeria Esposito e Luca Gorla al pianoforte. Roberto Recchia firma la regia del nuovo allestimento, realizzato in collaborazione con le Ferrovie dello Stato, Trenitalia, Rete Ferroviaria Italiana, Real Estate, Associazione Amici della Trazione a Vapore.

Elemento portante della nuova edizione del Festival saranno le suggestioni del tema settecentesco del “viaggio in Italia� e di quello romantico del Wanderer (viandante, viaggiatore), accostate all’esperienza dei compositori viaggiatori che, come Spontini, dall’Italia raggiunsero le capitali e le corti europee. Il baule dei musicisti – compositori, cantanti, strumentisti – sarà l’emblema del V Festival Pergolesi-Spontini, dedicato a viaggi e corrispondenze, e itinerante tra teatri storici, chiese, e luoghi tra i più suggestivi delle Marche: Jesi, Maiolati Spontini, Monsano, Montecarotto, Monte San Vito, Falconara Marittima, San Marcello, Senigallia, con un itinerario d’arte e di storia che dal mare va verso l'Appennino, passando per le strade del vino.

Tra le novità di questa quinta edizione, il 9 settembre (con replica l’11), ore 21, andrà in scena nel suggestivo Parco Colle Celeste di Maiolati Spontini la prima rappresentazione in epoca moderna (nella revisione sulle fonti di Roberto De Simone) de Li finti filosofi di Spontini, opera comica in due atti su libretto di Domenico Piccinni. L’opera comica era nel baule che accompagnava Spontini da Napoli a Venezia e, infine a Parigi, dove vide la luce in una nuova versione, al Théâtre Italien l’11 febbraio 1804 riscuotendo enorme successo. Interpreti saranno Rosanna Savoia, Giacinta Nicotra, Patrizia Biccirè, Filippo Adami, Enrico Marabelli, Bruno Taddia, Luca Dall’Amico. Corrado Rovaris dirige l’Accademia I Filarmonici. Firma la regia Damiano Michieletto, scene e costumi di Gaia Dolcetta.

Il 10 settembre, ore 21, al Teatro-Studio San Floriano di Jesi, in scena il nuovo allestimento, con la regia Henning Brockhaus, di “Vanne, carta amorosa� un genere di composizione assai diffuso tra Seicento e Settecento, con musiche di diversi compositori nella revisione critica di Francesco Degrada, studioso recentemente scomparso e prezioso collaboratore della Fondazione Pergolesi Spontini in occasione delle passate edizioni del Festival con le revisioni del Flaminio e L’Olimpiade di Pergolesi. Cast d’eccezione con le voci di Monica Piccinini (soprano) e Sonia Prina (contralto). Ottavio Dantone dirigerà l’Accademia Bizantina.

Tra gli altri appuntamenti del Festival, il 4 settembre, alle 18, nella Chiesa di Santo Stefano di Maiolati Spontini, Paolo Crivellaro, sull’organo del 1788 di Gaetano Callido, sarà impegnato in musiche del XVII secolo, in Viaggio nell’Europa organistica tra Rinascimento e Barocco. Il concerto è in collaborazione con il Festival Organistico Internazionale di Treviso. In serata, alle 21, nella Chiesa degli Aroli di Monsano, l’ensemble di musica medievale LaReverdie propone musiche di Guillaume Dufay, Philippe de Commynes, Antonius de Civitate in Guillaume Dufay: viaggio in Italia.

Il 5 settembre, ore 21, il pianista Pietro De Maria eseguirà all’Area Archeologica La Fenice di Senigallia, la Sonata Les Adieux di Beethoven, la Wanderer Fantasie di Schubert e Années de pèlerinage di Liszt.

Per il 6 settembre, ore 21, appuntamento al Teatro Condominiale La Fortuna di Monte San Vito con il chitarrista Maurizio Colonna. Considerato uno dei più grandi chitarristi classici del nostro tempo, Colonna proporrà la sua musica, border line tra il classico e il jazz in Appunti di viaggio.

L’Europa Galante diretta da Fabio Biondi sarà ospite del Festival il 7 settembre, ore 21, al Teatro Comunale P. Ferrari di San Marcello con il concerto dedicato a I viaggi di Mozart: i concerti per violino scritti negli anni dei tre viaggi in Italia e le Sinfonie di Sammartini, l’autore milanese che tanto influì sul giovanissimo salisburghese.

Infine l’8 settembre, ore 21, al Teatro Comunale di Montecarotto, i Lieder del Winterreise di Schubert interpretati dal tenore Jan Bostridge, uno dei più grandi interpreti del nostro tempo, e dal pianista Julius Drake, in collaborazione con Incontri Asolani, Festival Internazionale di Musica da Camera.

Le manifestazioni saranno trasmesse da Radio Rai3.

Tutto il programma è consultabile su www.fondazionepergolesispontini.com

Info: Tel. 0731 202944 - 215643 – 226446. e-mail: info@fondazionepergolesispontini.com

Biglietteria: tel. 0731 206888






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 agosto 2005 - 2091 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV