Quantcast

s2w: Castel Colonna: immagini dal Parco dei Monti Sibillini

2' di lettura 30/11/-0001 -
Una serata dedicata agli amanti della natura e non solo, quella che si terrà venerdì 7 ottobre a Castel Colonna, presso il Teatro Comunale situato dietro la sede municipale, dove alle ore 21,15 verranno proiettate diapositive sui Monti Sibillini.

dal Comune di Castel Colonna


Una iniziativa unica nel suo genere che troverà sicuramente pieno apprezzamento di molti e che è resa possibile grazie al recente sodalizio che si è venuto ad instaurare tra il Comune di Castel Colonna e l’Associazione Gruppo Società e Ambiente di Senigallia.
Avvalendosi dell’esperienza del fotografo falconarese Franco Paolinelli, sarà possibile ammirare superbe immagini di una zona ambientale non molto lontana da noi ma spesso sconosciuta alla maggior parte dei marchigiani.
Grazie alle splendide fotografie del signor Paolinelli sarà possibile passeggiare per l’antico regno della leggendaria Sibilla rimanendo comodamente seduti nel teatro comunale di Castel Colonna.
La proiezione, realizzata con la tecnica della dissolvenza incrociata, dura circa 50’ ed è suddivisa in due parti, ciascuna di circa 100 immagini. Nella prima parte è stato preso in esame l’aspetto montano del Parco dei Monti Sibillini, con fotografie inerenti il Monte Vettore, il Monte Priora, il Sasso Borghese e l’alta Valle dell’Ambro. Nella seconda parte sono raccontate le bellezze naturali quali il Lago di Pilato, le Lame Rosse, la Gola del Piastrone ed i Piani di Castelluccio.
L’intento dell’autore, al momento dell’attuazione dell’audiovisivo, era quello di suscitare emozioni e non di fare un documentario geografico-ambientale, per cui ha preferito avvalersi dell’accompagnamento di una colonna sonora, anziché di un commento parlato.
Le diapositive risalgono ad alcuni anni fa e sono l’occasione per fare il punto sui grandi cambiamenti che hanno coinvolto anche l’ambiente di questi affascinanti Monti Azzurri.
Con la proiezione di tali diapositive l’autore vuole presentare e rappresentare i mille volti della natura, aprendo nel contempo una riflessione sullo stato di salute del nostro patrimonio naturale e sulla necessità, sempre più pressante, di tutelare e proteggere l’unico bene che possiamo trasmettere ai nostri figli.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 ottobre 2005 - 1735 letture

In questo articolo si parla di