Quantcast

s2w: Ostra in Jazz al Teatro della Vittoria

2' di lettura 30/11/-0001 -
E’ sicuramente un appuntamento che gli appassionati di jazz non potranno mancare quello proposto a Ostra dalla associazione culturale ‘round jazz’ animata da Luciano Bergami e Andrea Venturi.



La cittadina dell’entroterra senigalliese infatti si trasformera’ in una piccola capitale del jazz internazionale nelle tre serate di venerdi’ 7 ottobre, sabato 5 novembre e venerdi’ 25 novembre, ospitando al teatro della Vittoria tre formazioni che presentano talenti di fama internazionale...

Aprira’ “Ostra in Jazz� venerdi’ 7 ottobre alle ore 21.15 il Kenny Werner “Cosmocentric� quintet.
Pianista tra i piu’ particolari e interessanti della scena internazionale, Werner nel corso della sua carriera ha saputo costruirsi un vasto seguito di estimatori negli USA e in Europa.
Attivo dalla seconda meta’ degli anni ’70, ha collaborato tra gli altri con Charles Mingus, Ron Carter, Lee Konitz , Joe Henderson e John Scofield. Sebbene prediliga la “formula� del trio – e’ stato leader di band comprendenti Charlie Haden, Paul Motian e Jack DeJohnette- Werner ha sempre cercato di sperimentare nuove soluzioni artistiche.
Ne sono prova i suoi lavori per grande orchestra, eseguiti e incisi da prestigiose formazioni orchestrali, come la Vanguard Orchestra e la Cologne Radio Jazz Orchestra.
Dagli inizi degli anni ’90 inoltre Werner ha iniziato a proporsi in quintetto. In occasione di questa tournee si potra’ ascoltare in anteprima italiana una interessante versione del pensiero musicale di questo grande musicista, il quale sara’ affiancato dal valente sassofonista Bill Drewes, da molti anni apprezzato esponente della comunita’ jazzistica newyorkese, piu’ volte al fianco di Scofield e Dave Douglas, e dal giovane trombettista Matt Shulman, gia’ collaboratore di Brad Mehldau e Joe Lovano. Completa il quintetto la sezione ritmica formata dall’austriaco Hans Glawishnig al contrabbasso e dal batterista Dan Weiss.

Sabato 5 novembre sara’ la volta invece del Maurizio Giammarco- Phil Markowitz quartet
, con Piero Leveratto al basso e Fabrizio Sferra alla batteria, mentre chiudera’ la rassegna il batterista Ari Hoenig con il suo quartetto venerdi’ 25 novembre...

Ingrsso 10 Euro (abbonamento per le tre serate 25 Euro). Per informazioni e prenotazioni: 071/68024 – 333/2527862 (17.00-21.00).






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 ottobre 2005 - 1450 letture

In questo articolo si parla di





logoEV