Quantcast

Torna in azione la banda delle super car

2' di lettura 30/11/-0001 -
Lo aggrediscono pistola in pugno e gli portano via la Porsche Carrera. E’ successo poco dopo le 20 di ieri in via Honorati, una traversa della statale adriatica, a Marina di Montemarciano.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


Il proprietario della Porsche non ha fatto nemmeno in tempo a richiudere lo sportello della vettura dopo essersi accomodato al posto di guida quando è stato colto di sorpresa da due banditi armati di pistola sbucati improvvisamente dal nulla.
L’uomo, rimasto successivamente sotto choc per la disavventura occorsagli, non ha potuto opporre resistenza ed è stato costretto a scendere dall’auto lasciandola “chiavi in mano� ai suoi assalitori che si sono poi dileguati a tutta velocità a bordo della vettura.
Le ricerche di Carabinieri e Polizia non hanno dato gli esiti sperati.
Dell’auto e dei banditi nessuna traccia.
L’azione di ieri sera a Marina di Montemarciano fa il paio con il furto dell’altro giorno a Senigallia quando una Bmw Z3 è sparita da un parcheggio del centro città.
Due colpi del genere nel giro di 48 ore, anche se eseguiti con modalità del tutto differenti, fanno pensare ad un ritorno nella zona della banda specializzata nei furti di auto di lusso che aveva letteralmente imperversato nel corso dell’estate appena trascorsa. Numerosi, infatti, erano stati i casi di sparizioni di auto di valore superiore ai 100mila euro l’una.
Soltanto due di esse (una Porsche Carrera ed un’Audi A8 appartenenti ad un imprenditore edile senigalliese) sono state ritrovate abbandonate il giorno dopo il furto in una via di Senigallia.
A distinguere il colpo di ieri a Marina di Montemarciano da quelli dei mesi scorsi è proprio l’elemento dell’aggressione pistola in pugno, un’assoluta novità che trasforma da semplici ladri a veri e propri rapinatori gli esecutori delle azioni criminose.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 ottobre 2005 - 1965 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV