Quantcast

La Fenice sempre più verso il teatro contemporaneo

3' di lettura 30/11/-0001 -
Presentata la stagione teatrale 2005-2006 del Teatro La Fenice.



Sette compagnie internazionali, un mix di contaminazioni di musica, danza e multimedialità, per una programmazione che si identifica sempre di più nel teatro contemporaneo.
La stagione teatrale 2005-2006 della Fenice di Senigallia porta sul palcoscenico del teatro senigalliese proposte del calibro del newyorkese Big Art Group, del dissacrante gruppo catalano de La Fura Dels Baus fino agli atletismi dello statunitense David Parson. Esperienze drammaturgiche meno consuete e spettacoli dal taglio più tradizionale aprono il cartellone della Fenice di Senigallia che punta a consolidare la caratterizzazione avviata già lo scorso anno con la sperimentazione di nuovi generi e contaminazioni artistiche tipiche del teatro contemporaneo.

Ad aprire la stagione teatrale 2005-2006, realizzata dal Comune di Senigallia in collaborazione con l’Amat, sarà il 4-5 e 6 novembre The Big Art Group che tornato sulla spiaggia di velluto in esclusiva nazionale con House of no more di Jemma Nelson. Il 27 novembre sarà la volta del Don Giovanni all’opera dei pupi della Compagnia di Mimmo Cuticchio mentre il 17 novembre toccherà ad Alessandro Bergonzoni con Predisposti al micidiale, scritto e diretto insieme a Riccardo Rodolfi.

La danza positiva ed energica arriva il 15 gennaio, in esclusiva regionale, con gli atletismi di David Parson Dance Company. Pluripremiato anche lo spettacolo di Arturo Cirillo L’ereditiera di Annibale Ruccello e Lello Guida il 22 gennaio mentre c’è attesa per La Fura Dels Baus, il gruppo catalano tra i più spettacolari fra quelli che provengono dalla ricerca teatrale degli anni ’80, che sarà alla Fenice in esclusiva per il centro Italia l’11 e il 12 febbraio con Metamorfosis.

Altre tre le esclusive regionali con L’uccello di Fuoco, fiaba per musica, ombre e danza del Teatro Gioco e Vita e Ater Balletto, previsto per il 19 febbraio, Le serve della società per attori Franca Valeri, Anna Maria Guarnirei e Patrizia Zappa Mulas il 9 marzo, e Il silenzio di Pippo del Bono il 31 marzo. Uno spettacolo rivolto ad un vasto pubblico sarà Misantropo di Mariano Sigillo e Anna Teresa Rossini previsto per aprile. Dedicati tutti ai giovani e ai laboratori didattici per le scuole il Brutto anatroccolo del Teatro delle Briciole il 21, 22 e 23 aprile, Biosphera d’acqua del Teatro della Biosphera.

“Vogliamo caratterizzarci sempre di più nel teatro contemporaneo, che lo scorso anno ha ottenuto molto successo, accentuando quest’anno lo spazio dedicato ai ragazzi e ai laboratori per le scuole – ha spiegato il sindaco Luana Angeloni - il teatro la Fenice è particolarmente adatto, per struttura e palcoscenico, per ospitare rappresentazioni contemporanee, di musica e danza, e vogliamo puntare su questa precisa identità per collocare Senigallia in un preciso spazio internazionale�.
“La caratterizza di questa stagione è la precisa identità del nostro cartellone che ci permette di fedilizzare un pubblico e rafforzare un’attività teatrale che è importante anche in nell’ottica di un turismo vivo tutto l’anno�.

Nei prossimi giorni prenderà avvio anche la campagna abbonamenti. “Stiamo mettendo appunto prezzi e agevolazioni anche se non ci saranno aumenti rispetto allo scorso anno – precisa il presidente dell’Amat Gino Troli - troveremo anzi formule per agevolare gruppi e giovani oltre alla possibilità di acquistare carnet per tre spettacoli�.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 ottobre 2005 - 1988 letture

In questo articolo si parla di