Quantcast

Importante riconoscimento al percorso verso il nuovo piano regolatore

2' di lettura 30/11/-0001 -
L’assessorato all’urbanistica e ambiente è stato infatti invitato ad esporre la propria esperienza, attraverso tre progetti emblematici, a “Urbanpromo 2005 - città, trasformazioni, investimenti”, evento d’interesse internazionale che si è tenuto a Venezia organizzato dall’Istituto nazionale di urbanistica.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Urbanpromo è la sede in cui i protagonisti della filiera della trasformazione si incontrano per conoscersi, scambiare informazioni, analizzare problematiche, avviare collaborazioni.

A tale appuntamento l’assessore Daniele Olivi ha partecipato al seminario “Percorsi innovativi di pianificazione urbanistica” , presentando l’esperienza jesina ed illustrando i tre progetti esposti nella mostra, vale a dire Abitare il Centro antico (il progetto di riqualificazione della parte antica della città che si è classificato al primo posto nella graduatoria dell’apposito bando nazionale, aggiudicandosi un finanziamento di circa 3,6 milioni di euro), “Campus Boario e la STU” (il progetto di riqualificazione di circa 20 ettari della zona San Giuseppe - Foro Boario - Cascamificio - Porta Valle) e “Zipa Verde” (il completamento del paesaggio produttivo previsto dal Piano Idea con caratteristiche di ecodistretto industriale che ha contribuito all’aggiudicazione di bandi nazionali, regionali, provinciali per 700 mila euro.

Il professor Michele Talia del consiglio direttivo dell’Istituto nazionale di urbanistica ha evidenziato, nella presentazione, come “il caso di Jesi” sia ormai un’esperienza pilota a livello nazionale e come anche in una piccola città si possano condurre esperienza innovative e buone pratiche di qualità. La delegazione jesina, che ha visitato la mostra di Palazzo Franchetti assistendo ai seminari e convegni, era composta da dipendenti comunali dell’assessorato all’urbanistica ed ambiente guidati dal dirigente Ing. Giovanni Romagnoli ed annoverava, tra le sue fila, anche la presenza del Consorzio Zipa rappresentata del vicepresidente Massimo Bacc e dal direttore Mario Bucci.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 novembre 2005 - 1529 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV