Rifiuti, assemblea CIR33 su ecoindennizzo per Castelcolonna

1' di lettura 30/11/-0001 -
Sabato prossimo, a Jesi, si parlerà anche delle variazioni dell’assestamento del bilancio 2005 del Consorzio a cui aderiscono 33 Comuni della Vallesina e di quella del Misa.



Il presidente del Consorzio obbligatorio per i rifiuti Cir33 Vallesina-Misa, Simone Cecchettini, ha convocato per sabato 26 novembre alle 10, nella Sala del Consiglio comunale di Jesi (An), l’assemblea del Consorzio, a cui parteciperanno i rappresentanti dei 33 Comuni aderenti. All’ordine del giorno dell’assemblea, ci sono le variazioni di assestamento generale del bilancio di previsione 2005 del Cir33 e la determinazione dell’ecoindennizzo relativo alla discarica per rifiuti non pericolosi di Castelcolonna (An).

E’ infatti questo uno dei compiti dello statuto del Consorzio Cir33, che attua il Piano provinciale per la gestione dei rifiuti. “Prosegue il percorso tecnico ed operativo del Cir33 -afferma il direttore del Consorzio, Laura Filonzi - che ha già ottenuto il riconoscimento delle funzioni di governo, da parte dei Comuni che vi aderiscono, per il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e della raccolta differenziata, ha ottenuto la valutazione di impatto ambientale del progetto definitivo per l’impianto di compostaggio che si realizzerà a Corinaldo, che servirà allo smaltimento della parte umida ed organica del rifiuto urbano, entrando nella progettazione esecutiva e la prossima settimana avrà la valutazione di impatto ambientale dell’impianto di trattamento della frazione secca che sarà realizzato a Maiolati Spontini che permetterà al Consorzio di procedere ai progetti esecutivi”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 novembre 2005 - 1646 letture

In questo articolo si parla di





logoEV