Quantcast

Monsano: indagine su salute e inquinamento, tutto nella norma

3' di lettura 30/11/-0001 -
Martedì 29 novembre sono stati presentati i risultati del monitoraggio ambientale e delle indagini mediche sulla salute dei cittadini di Monsano realizzato dall'Amministrazione comunale.

di Silvia Piermattei
silvia@viveresenigallia.it


"Abbiamo affrontato questo studio avvalendoci della collaborazione della Lamir S.r.l. di Mondavio e del Centro Multispecialistico Città di Jesi; le due aziende sono state individuate dopo una gara di appalto - spiega il Sindaco di Monsano Gianluca Fioretti - I risultati dello studio sono rassicuranti, i dati hanno confermato un livello d'inquinamento nella norma, ma è nostra intenzione ripetere questo monitoraggio periodicamente, riservando l'1% delle finanze pubbliche alle politiche ambientali - continua il Sindaco - uno dei nostri progetti è la certificazione EMAS, un regolamento comunitario di ecogestione nel quale rientrano solo 13 comuni italiani."

"Monsano rientra nella zona ad Alto Rischio Ambientale delimitata dalla Regione Marche - afferma l'Assessore all'Ambiente Mauro Tomassoni - abbiamo finanziato lo studio con il contributo del Comune di Jesi per la centrale Turbogas, tra le nostre preoccupazioni c'era soprattutto l'inquinamento da cromo che si era verificato più di venti anni fa e per il quale dovrebbero arrivare i finanziamenti dello stato."

"La cittadinanza ha risposto con forza all'appello del Comune di Monsano, abbiamo campionato 101 persone e non abbiamo riscontrato alterazioni dello stato di salute - spiega Sebastiano D'Onofrio del Centro Multispecialistico Città di Jesi - La Dottoressa Katiuscia Cozzi ha raccolto ed analizzato i dati ed ha riscontrato che le donne residenti nella zona indutriale di Monsano sono più soggette a malattie."

"Questo studio è stato realizzato tenendo conto sia della qualità, sia della quantità dei dati - afferma il Prof. Antonio Levy della Lamir S.r.l. - i dati raccolti non hanno evidenziato valori al di sopra dei limiti di legge, ma comunque non trascurabili.

Il monitoraggio dell'inquinamento ambietale è iniziato il 16 marzo e si è concluso l'8 giugno 2005:

Un monitoraggio continuo delle grandezze meteorologiche, attraverso un palo attrezzato posizionato sul crinale nei pressi del serbatoio dell'acqua, per tutta la durata delle misure di inquinamento atmosferico previste; le grandezze meteorologiche rilevate sono: direzione e velocità del vento, temperatura e umidità dell'aria, pressione, precipitazioni e radiazione solare.

Due campagne di misura degli inquinanti atmosferici con laboratorio mobile della durata di 7 giorni ciascuna, per il rilevamento di NO, NO2, NOX, SO2, O3, CO, Metano e Idrocarburi non metanici, BTX, PTS e PM10; il laboratorio mobile misura in contemporanea anche le grandezze meteorologiche. Le campagne si sono svolte nei periodi dal 16 al 22 Marzo e dal 14 al 20 Maggio 2005.

Due campagne di misura del particolato sospeso installando un campione sequenziale di Polveri Totali Sospese e due campionatori sequenziali di PM10 (frazione fine, inferiore a 10 micron) in contemporanea con le campagne del laboratorio mobile ma in posizioni diverse; sulle polveri totali sono state effettuate analisi per la determinazione del contenuto di metalli (Rame, Zinco, Piombo, Nichel, Cadmio, Cromo, Ferro, Vanadio, Alluminio, Mercurio) e di Idrocarburi Policiclici Aromatici.

Quattro campagne con campionatori passivi Analyst consecutive, della durata di almeno 15 giorni ciascuna, per la misura di NO, NOX e BTX: per ogni campagna sono stati posizionati grattro campionatori passivi di NO e NOx e uno di BTX. Le quattro campagne si sono svolte nel periodo che va dal 15 marzo all'8 giugno che si sono svolte su 15 punti variamente distribuiti nel territorio comunale (in particolare nell'area industriale, nel centro storico e nelle zone rurali)
".


Gianluca Fioretti (Sindaco di Monsano), Antonio Levy della Lamir S.r.l., Sebastiano D'Onofrio del Centro Multispecialistico Città di Jesi, Mauro Tomassoni (Assessore all'ambiente del Comune di Monsano)





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 novembre 2005 - 4060 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV