Il confronto va fatto sul tavolo delle trattative, non sui giornali

30/11/-0001 -
In merito alle dichiarazioni rilasciate da taluni esponenti delle organizzazioni sindacali sulle questioni che riguardano la riorganizzazione degli uffici comunali, desidero puntualizzare quanto segue:

dal Fabiano Belcecchi
Sindaco di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Ho sempre pensato che il confronto si debba sviluppare al tavolo delle trattative, non sui giornali. Ed ho sempre ritenuto questa una regola base in ogni normale rapporto tra le parti.
Dal momento, però, che c’è chi espone situazioni in grado di generare confusione nell’opinione pubblica, è bene ricordare che il 22 novembre scorso sono stati consegnati ben 6 documenti alle organizzazioni sindacali che affrontano tutte le questioni oggetto della discussione.
Su alcune questioni è stato concordato tra le parti - e non unilateralmente - un rinvio; sulle altre attendiamo di conoscere il parere delle organizzazioni sindacali.
Non risponde dunque al vero che l’Amministrazione comunale non abbia dato risposte o, peggio, che assuma un atteggiamento teso a prolungare nel tempo il confronto in maniera poco costruttiva.

Se poi le proposte del Comune non trovano il consenso del sindacato, questo ci può anche stare: ma non legittima nessuno a sostenere che le risposte non siano arrivate.
Aggiungo: il processo di riorganizzazione della attività amministrativa è oggi irrinunciabile a salvaguardia degli interessi e delle esigenze della città e dei dipendenti del Comune. L’Amministrazione comunale è impegnata con responsabilità e coscienza in un’azione che punta ad adeguare la capacità di risposta della struttura municipale alle esigenze, ai bisogni ed ai tempi dei cittadini.
Questo senza mortificare le giuste aspettative e le professionalità dei dipendenti, ma andando necessariamente a modificare situazioni non più adeguate ai compiti e alle responsabilità che un ente pubblico si trova oggi a dover assumere.

Ciò inevitabilmente comporta un confronto anche acceso ed aspro, che fa parte del percorso stesso.
Ma, ripeto, è un percorso imprescindibile verso il quale questa Amministrazione comunale intende andare fino in fondo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 dicembre 2005 - 1267 letture

In questo articolo si parla di