Disabili e sottopassi: il comune al lavoro

30/11/-0001 -
In merito all’articolo dal titolo “Altro sottopasso vietato ai disabili” apparso sabato su Il Resto del Carlino, si precisa che l’Amministrazione comunale sta mettendo mano ai sottopassi ricevuti in eredità dalle ferrovie, intervenendo con risorse proprie per renderli finalmente utilizzabili dai cittadini dopo lunghi anni di abbandono e incuria.

da Rossana Montecchiani
Assessore ai lavori pubblici


Per quanto riguarda il sottopasso aperto alla stazione, non è stato possibile realizzare la rampa di accesso per i disabili, i quali hanno comunque a disposizione numerosi posti auto nel piazzale davanti alla stazione stessa.
I posti per disabili realizzati nel nuovo parcheggio scambiatore - obbligatori per legge - sono comunque pienamente utilizzabili anche dagli aventi diritto che risiedono nel quartiere ex Sadam.

Per quanto riguarda il sottopasso in via Zara, è pur vero che l’intervento programmato dal Comune per renderlo pienamente fruibile non poteva per mancanza di spazio rispettare una rampa con pendenza dell’8% fissata dalla legge. Ma è altrettanto vero che la nuova pendenza, del 13%, rappresenta comunque una significativa agevolazione rispetto alla situazione precedente.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 dicembre 2005 - 1211 letture

In questo articolo si parla di