Il Teatro Pirata presenta Il mondo di Oscar

30/11/-0001 -
Teatro di figura e giocattoli di latta nel nuovo spettacolo della compagnia Teatro Pirata dal titolo “Il mondo di Oscar”, per la prima volta rappresentato a Jesi da giovedì 8 a domenica 11 dicembre. Continuano le iniziative nel nome di Sarzi, con la mostra al Teatro ‘Moriconi’ e il convegno del 10 dicembre

da Teatro Pirata_Fondazione Pergolesi Spontini


Il nuovo spettacolo della compagnia Teatro Pirata – dal titolo “Il mondo di Oscar” – debutterà a Jesi. Per quattro giorni, da giovedì 8 dicembre a domenica 11 dicembre, il Teatro Studio Valeria Moriconi ospiterà la folle giostra di giocattoli di latta e di storie surreali, interpretata da Silvano Fiorderlmondo. Da giovedì a sabato lo spettacolo andrà in scena alle ore 16 e alle ore 17,30; nel giorno di domenica verrà replicato solo alle ore 17,30.

Con “Il mondo di Oscar” il gruppo jesino rende omaggio al suo “storico” maestro, Otello Sarzi, uno dei più grandi burattinai del ‘900 giunto in città agli inizi degli anni ’80 per insegnare tecniche e segreti di baracche e burattini ai giovani. Le performance infatti saranno realizzate nel quadro dell’evento “Le mani che muovono i sogni” dedicato a Sarzi e promosso da Fondazione Pergolesi Spontini, con la direzione del Teatro Pirata ed il sostegno della Provincia di Ancona, Ministero, Regione Marche, Fondazione Famiglia Sarzi, e degli sponsor Banca Popolare di Ancona e Planet Pieretti.

Oscar è un grande piccolo uomo che non ha mai rinunciato a sognare. Vive in una specie di circo dove i suoi giochi a molla, a spinta, a corda prendono vita per raccontare brevi storie e strabilianti numeri di destrezza, in un’affascinate giostra dove elefanti, lumache, ragni, pinguini acrobati, foche giocoliere, scimmie dispettose, motoristi pazzi e altro ancora si alterneranno sulla pista di un circo in miniatura. Le scene, curatissime e colorate sono di Marina Montelli, la regia è di Francesco Mattioni e Silvano Fiordelmondo.

Sempre in onore di Sarzi – burattinaio amico di artisti eccellenti quali Giorgio Gaber e Dario Fo, ma anche partigiano antifascista, a fianco dei Fratelli Cervi - il week end prevede altri due appuntamenti da non perdere: da un lato la mostra dedicata alle sue storiche creazioni, e dall’altra (sabato 10 dicembre dalle 9,30 alle ore 13) il convegno dal titolo “Otello Sarzi. Maestro Burattinaio, dalla tradizione all’innovazione”. Interverranno ai lavori l’Assessore alla Cultura di Jesi Leonardo Animali, Vito Minoia (docente Teatro di Animazione presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione Università di Urbino), Mariano Dolci (burattinaio ed educatore), Remo Melloni (docente di storia del Teatro e Teatro di Animazione presso la Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi), Elisabeth Roth (curatrice della mostra della Fondazione Sarzi). Moderatrice sarà Valeria Ottolenghi, critico teatrale e Vicepresidente dell’Associazione Nazionale dei critici di Teatro. L’ingresso alla mostra e al convegno sarà libero.

INFO: 0731. 4243 , 0731. 56590 (Teatro Pirata).





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 dicembre 2005 - 1164 letture

In questo articolo si parla di