Approvato in Commissione l'emendamento per stanziamento fondi terremoto

30/11/-0001 -
Approvato in Commissione Bilancio della Camera l’emendamento presentato dai parlamentari marchigiani e umbri del centrosinistra con cui vengono stanziati 5 milioni di euro annui per quindici anni destinati alla prosecuzione degli interventi di ricostruzione nei territori di Marche e Umbria.

dall'on. Marisa Abbondanzieri
www.abbondanzierimarisa.it


È quanto affermano in una nota congiunta gli onorevoli Marisa Abbondanzieri e Renato Galeazzi, che sottolineano come: “Pur trattandosi di una cifra che non risponde alle reali esigenze dei territori colpiti dal sisma del 97, segnala tuttavia l’ammissione anche da parte del governo della necessità di non interrompere i finanziamenti per il completamento della ricostruzione nelle due regioni”.

Vogliamo ricordare – aggiungono Abbondanzieri e Galeazzi – che la proposta di finanziaria predisposta dal governo e già votata in Senato non prevedeva neanche un euro per i terremotati di Marche e Umbria e solo grazie all’incessante lavoro dei parlamentari del centrosinistra è stato possibile ottenere alla Camera questo stanziamento che, seppure modesto, permetterà alle due regioni di contrarre i mutui previsti dalla legislazione sulla ricostruzione

Sul versante “busta pesante” invece – concludono i parlamentari DS – permane la gravissima situazione di disparità già da tempo denunciata da tutti i livelli istituzionali e dalle forze economiche e sociali in quanto ai cittadini umbri e marchigiani è stata negata la possibilità di restituire soltanto il 10% del dovuto, così come concesso alle popolazioni di Piemonte e Sicilia: bocciate infatti tutte le proposte emendative tese al ripristino della parità di trattamento. Ciò significa che, se il governo non disporrà immediatamente con proprio atto il rinvio della riscossione, cittadini e imprese dovranno restituire per intero nel prossimo mese di gennaio tasse e tributi sospesi con la conseguenza di un ulteriore e durissimo colpo all’economia dell’intera area ed alle famiglie, già pesantemente penalizzate da una grave crisi economica e dai tagli delle risorse agli Enti locali disposti da questa legge finanziaria

Busta pesante e proroga dello stato di emergenza, ora che si è concluso l’esame della finanziaria in Commissione Bilancio, saranno in ogni caso oggetto di un’ulteriore iniziativa dei parlamentari marchigiani e umbri del centrosinistra a partire da domani (lunedì 12 dicembre) quando avrà inizio la discussione in Assemblea





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 dicembre 2005 - 1492 letture

In questo articolo si parla di