Ricordando un grande fotografo jesino

30/11/-0001 -
Inaugurata domenica all'Expo-ex, giardino Rocca Roveresca di Senigallia, una mostra fotografica dal titolo Orizzonti Africani: 100 foto di Sergio Romagnoli.

di Michele Pinto
michele@viverejesi.it


Momenti di vita africana, animali esotici dai nomi semisconosciuti, bambini, vecchi, guerrieri africani. Questi i soggetti delle splendide foto di Sergio Romagnoli esposte all'expo-ex.

Ad inaugurare la mostra, organizzata dall'associazione Gigetto e Sergio Romagnoli per i bambini del mondo è intervenuto l'assessore provinciale Luciano Montesi.

La mostra rimarrà aperta fino al 18 dicembre, dalle 16:00 alle 20:00.

L’Associazione “Gigetto e Sergio Romagnoli per i bambini nel mondo” è nata nel 1994, all’indomani della tragica scomparsa di Sergio, con il preciso intento di raccogliere l’eredità morale che Sergio ci ha lasciato.

Con questo impegno l’Associazione ha iniziato una raccolta di aiuti a favore dei bambini albanesi, che lo stesso Sergio aveva avviato, con la sensibilità d’animo che lo caratterizzava.
L’Associazione negli anni successivi ha portato avanti altri progetti per aiutare i bambini più bisognosi.

Dal 1997 è stato avviato il progetto “adozioni a distanza” con lo scopo di permettere ai bambini di frequentare la scuola fino al conseguimento del diploma.

Nel febbraio 2000 è stata realizzata la Scuola Materna “Sergio Romagnoli” nel villaggio di Klos-Fane, nei monti della Mirdita. L’Associazione provvede al materiale ed alle spese di gestione e del personale. A cinque anni dalla sua nascita, la scuola materna è ormai una splendida realtà ed il continuo aumento di bambini che la frequentano ne è la più autentica testimonianza.

Gli organizzatori L'inaugurazione - Luciano Montesi
Gli organizzatori ed un momento dell'inaugurazione con l'assessore provinciale Luciano Montesi

Contatti:
Rosario Licandro 0731.208475
Lorella Gresta 071.665320.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 dicembre 2005 - 2009 letture

In questo articolo si parla di