Quantcast

Ici: la comunicazione di variazioni anticipata al 31 gennaio

1' di lettura 30/11/-0001 -
L’Amministrazione comunale ricorda a tutti i contribuenti Ici che, a partire da quest’anno, è anticipata al 31 gennaio (rispetto al 30 giugno) la comunicazione di variazione su acquisti, cessioni, variazioni nella titolarità, nella destinazione d’uso o nell’ammontare dell’imposta di terreni, aree fabbricabili e fabbricati relativi all’anno precedente.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Tale comunicazione va effettuata utilizzando l’apposito modulo in distribuzione gratuita presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico di piazza della Repubblica o scaricabile dal sito internet del Comune di Jesi. Entro la stessa data debbono essere presentate anche le eventuali richieste di riduzione.

Nell’approvare la nuova data di presentazione della comunicazione di variazione, il Consiglio comunale ha stabilito che, solo per quest’anno, non si applica la sanzione amministrativa nei confronti di chi rispetta la tradizionale data del 30 giugno.

Sempre a proposito di Ici, l’Amministrazione comunale ricorda altresì che, nel caso in cui non si fosse versata l’imposta 2005 nei termini dovuti (30 giugno l’acconto, 20 dicembre il saldo), è possibile usufruire del “ravvedimento operoso”, aggiungendo all’imposta non versata gli interessi del 2,5% annuo rapportati al numero dei giorni di ritardo ed una sanzione pari al 3,75% se il pagamento viene effettuato entro il prossimo 19 gennaio. Calcolo di quanto si deve versare e pagamento possono essere effettuati on line dal sito internet www.comune.jesi.an.it.

I possessori di carta Bancomat possono eseguire il versamento, senza commissioni, presso l’Ufficio Tributi di piazza Ghislieri, su presentazione del bollettino già compilato.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 gennaio 2006 - 1401 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV