Quantcast

Un'altra settimana per Jesi com’era… la città, il lavoro

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il grande successo di pubblico registrato in questi giorni a palazzo dei Convegni, dove è allestita la mostra fotografica “Jesi com’era… la città, il lavoro”, ha indotto gli organizzatori a prorogarne l’apertura di un’altra settimana. Pertanto sarà possibile visitarla tutti i giorni fino a domenica 22.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


La rassegna, realizzata in collaborazione con la prima Circoscrizione, è curata da Rivio Romagnoli che ha raccolto in tanti anni tutto ciò che ha potuto trovare sulla Jesi del ‘900.

Chi entra a palazzo dei Convegni può ammirare una ricca e variegata carrellata di immagini che documentano la storia architettonica ed urbanistica della città, le modifiche intervenute nel corso del tempo, ma anche lo stile di vita degli jesini dei primi anni del secolo scorso. In tale contesto un’ampia produzione di foto ripercorre la storia industriale della città, e dunque le fabbriche, le botteghe in cui i cittadini non più giovani possono ancora oggi ritrovarsi, ripercorrendo con la memoria gli anni che furono, sicuramente difficili, ma ricchi di valori e di quella intraprendenza che hanno permesso a Jesi di crescere, industrializzarsi, fino a diventare quella realtà viva e vivace che oggi tutti riconoscono.

Numerose scolaresche hanno già avuto modo di visitare la mostra ed altre se ne sono prenotate per i prossimi giorni a dimostrazione della validità di questa iniziativa che permette alle più giovani generazioni, tramite la ricca documentazione fotografica, di scoprire - forse per la prima volta - come era la loro città nel secolo scorso, mantenendo così viva quella memoria fatta di usi, costumi e tradizioni che rappresenta un patrimonio da conservare e da cui attingere per guardare al futuro.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 gennaio 2006 - 1614 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV