Quantcast

La nuova piattaforma logistica interportuale dell'Italia centrale

2' di lettura 30/11/-0001 -
Lunedì 30 gennaio, presso la sede dell'Interporto Marche, si è svolto un incontro con i rappresentanti degli interporti del centro Italia per presentare il protocollo programmatico della piattaforma logistica dell'Umbria, Lazio e Abruzzo per i trasporti su gomma e ferro.

di Silvia Piermattei
silvia@viveresenigallia.it


L'interporto di Jesi sorge nell'area Coppetella dove sarà possibile svolgere attività collegate all'intermodalità e logistica.
La struttura è finalizzata allo scambio di merci tra le diverse modalità di trasporto, comprendente uno scalo ferroviario idoneo a formare e ricevere treni ed in collegamento con porti, aeroporti e viabilità di grande comunicazione, nonché aree coperte e scoperte ad uso depositi.

Il protocollo denominato "La piattaforma logistica interportuale dell'Italia centrale: linee programmatiche per la messa a punto di un percorso comune" è stato messo a punto dai rappresentati degli interporti Valpescara/Chieti, Frosinone, Orte, Civitavecchia e Sviluppumbria (in rappresentanza delle piattaforme logistiche della Regione Umbria).

"Siamo particolarmente soddisfatti di presentare il protocollo che riteniamo di importanza strategica per tutto il centro Italia - ha affermato Roberto Pesaresi, Presidente di Interporto Marche SpA - La operatività reale dell'Interporto sarà avviata appena il maltempo ci consentirà di finire i lavori. Per quanto riguarda l'interconnessione ferroviaria, la linea sarà pronta entro il 2006, mentre per il collegamento stradale con la superstrada sarà compito dell'ANAS avviare i lavori.
Per gli operatori si prevende un abbattimento del costi fino al 25% grazie all'interporto.
"

"Al termine dei lavori per il completamento della struttura si assicurano 318.650 mq di verde, nel pieno rispetto delle direttive del Ministero dell'Ambiente in tema di Valutazione di Impatto Ambientale - spiega il Vice Presidente Ignazio Ezio Callari - Ci sono stati imposte delle norme per la salvaguardia della fauna, inoltre garantiamo il costante monitoraggio dell'ambiente."

www.interportomarche.it


Roberto Pesaresi, Presidente di Interporto Marche SpA, il Vice Presidente Ignazio Ezio Callari, il Presidente della Giunta Regionale Gian Mario Spacca e l'Assessore Regionale ai Trasporti Loredana Pistelli





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 gennaio 2006 - 1504 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV