Con Corrado Cagli in visita anche a Sas e Pinacoteca di Jesi

30/11/-0001 -
La partecipazione alla mostra del poliedrico artista dalle origini marchigiane, dal 12 febbraio alla Mole di Ancona, permetterà vantaggiose offerte promozionali.

da Noicultura


Sta per scattare il conto alla rovescia sulla più grande antologica dedicata a Corrado Cagli, artista d’origini marchigiane, dal 12 febbraio al 4 giugno alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Mentre fervono i preparativi, su iniziativa della Provincia di Ancona, tante promozioni e convenzioni sono messe in campo a livello nazionale
. E anche Jesi aderisce al progetto.
Chi vorrà addentrarsi nello strabiliante viaggio tra le oltre quattrocento opere del maestro, tra i più insigni della Scuola Romana, tra pitture, sculture, ceramiche, arazzi e più, potrà infatti giovarsi di prezzi speciali per la visita allo Studio per le Arti della Stampa e alla Pinacoteca jesini, grazie all’intervento della direttrice della Pinacoteca, Loretta Mozzoni e dell’assessore LeonardoAnimali, i quali hanno dimostrato una grande sensibilità nel voler avvicinare il pubblico all’arte. Spingersi tra i dipinti di Palazzo Pianetti costerà 5,50 euro e sarà gratuito il tour al Sas.
Gratuita anche la disponibilità di una guida in lingua italiana. Per i gruppi, ogni 15 persone è garantito un biglietto omaggio. Libero l’ingresso per i bambini sotto i 12 anni e per un accompagnatore.
E chi si presenterà all’esposizione anconetana di Cagli con un biglietto della Pinacoteca o del Sas jesini potrà usufruire di uno sconto, con entrata a 4 euro anziché 8.
Chi voglia avvantaggiarsi dell’accordo tra l’agenzia Noicultura di Jesi, organizzatrice della mostra alla Mole, e la Pinacoteca può effettuare la prenotazione direttamente sul sito www.nellemarche.it o telefonando a Noicultura allo 0731.211609.
È così offerta una possibilità vantaggiosa di visitare la mostra anconetana che il curatore Fabio Benzi ha definito “un evento che rimarrà nella storia dell’arte italiana”. Un evento di cui Jesi ha colto pienamente il valore.
Le convenzioni già stipulate, inoltre, non sono che il primo passo nel caleidoscopio di iniziative legate all’esposizione.
si attiverà presto per organizzare anche serate formative e cene in ristoranti – molti stanno già aderendo - durante le quali sarà illustrata la figura di Corrado Cagli. Nel prezzo del convivio sarà compreso quello dell’ingresso alla mostra.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 febbraio 2006 - 1548 letture

In questo articolo si parla di