Quantcast

Bloccata la strada al Ministro Lunardi

2' di lettura 30/11/-0001 -
"Loro in banca a difendere i propri interessi. Noi in strada a difendere il nostro territorio!"
Jesi, ore 14:30. Le Comunità Resistenti delle Marche indicono un presidio di fronte al Centro Direzionale della Banca delle Marche dove la società "Quadrilatero s.p.a." ha organizzato la prima sessione del convegno di presentazione della "Grande Opera" marchigiana prevista dalla Legge Obiettivo (la seconda si svolgerà domani a Macerata).

di Glomeda Comunicazione
www.glomeda.org


Ore 15:00. I manifestanti bloccano per 3 ore la strada d'accesso alla Banca.
Il Ministro Lunardi, il vice-ministro Baldassarri, l'Ing. Incalza (ex-presidente TAV) trovano ad aspettarli striscioni con la scritta "No TAV - No PAV".

Il PAV è il Piano d'Area Vasta, ideato dalla stessa "Quadrilatero s.p.a.", che definisce nelle regioni Marche ed Umbria la progettazione di imponenti opere infrastrutturali (viarie e ferroviarie) affiancate da costruzioni produttive, commerciali e logistiche per una superficie prevista di 800.000 metriquadrati ed un volume edificabile di 2 milioni di metri cubi.

"Una vera e propria devastazione ambientale che cambierà radicalmente la morfologia della nostra Regione - denunciano i manifestanti, - ma non solo. Ad essere in pericolo è soprattutto la democrazia visto che la società a diritto privato Quadrilatero s.p.a. si sostituisce di fatto ai Comuni, Province e Regione nella progettazione urbanistica ed economica del nostro territorio, gestendo un capitale finanziario interamente pubblico (in parte statale ed in parte ricavato dal pagamento dell'ICI dei Comuni)".

Venerdì sera il movimento NO PAV si è ritrovato ad Ancona presso la sala Anpi per un'assemblea pubblica indetta dalla Comunità Resistenti per organizzare le prossime mobilitazioni.



Clicca per ingrandire

Il volantino dei manifestanti.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 febbraio 2006 - 1669 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV