x

Botte da orbi al pronto soccorso, tunisino in manette

1' di lettura 30/11/-0001 -
Nella notte tra venerdì e sabato i carabinieri di Jesi sono intervenuti al pronto soccorso di Jesi.
I sanitari stavano infatti medicando Hamdi Mohamed Ben Tahar, 32 enne tunisino, senza fissa dimora non in regola con il permesso di soggiorno.

di Linda Marconi


All’arrivo del giovane al pronto soccorso, in evidente stato di ebbrezza e ferito all’occhio destro, i sanitari, secondo procedura, ne hanno segnalato l’arrivo ai carabinieri che subito si sono recati sul posto.

Alla richiesta di esibire i documenti, il giovane ha iniziato ad inveire contro i militari e, velocemente, si è passato dalle parole alle mani.
Uno dei militari è stato violentemente colpito con un calcio.

Mohamed Ben Tahar è stato quindi tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.
Il 32enne è stato quindi condotto al carcere di Montacuto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 febbraio 2006 - 1598 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/elfl





logoEV
logoEV