Il futuro della Fondazione Pergolesi Spontini

30/11/-0001 -
Si è riunito ieri sera, presso la sede del Teatro Pergolesi, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pergolesi Spontini.
All’ordine del giorno l’anno finanziario 2006, l’attivazione del 5 per mille, le collaborazioni internazionali con Erfurt, Belgrado e Washington, il rinnovo del Comitato Spontiniano, l’organigramma della Fondazione.

di Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


Presenti all’incontro erano il vicepresidente Giancarlo Carbini (assente per motivi di salute il Presidente, Fabiano Belcecchi), i consiglieri Leonardo Animali, Maurizio de Magistris, Gennaro Pieralisi, Gabriele Fava, Leonardo Lasca, i revisori dei conti Giuseppina Gennaretti e Laura Cantarini, il direttore esecutivo William Graziosi e il consulente scientifico Vincenzo De Vivo, quest’ultimo per parlare di ricerca sui due Autori cui l’Ente culturale è intitolato.

Nell’articolato ordine del giorno, molta attenzione è stata prestata all’esposizione di William Graziosi su organigramma e previsione finanziaria dell’attività 2006, per definire accuratamente le prossime edizioni del Festival Pergolesi Spontini e della Stagione Lirica alla luce dei recenti tagli al FUS Fondo Unico dello Spettacolo apportati dalla Finanziaria.

L’impegno è quello di mantenere al massimo grado gli impegni intrapresi e la qualità delle proposte artistiche, facendo leva su una oculata gestione delle risorse, sull’attivazione di canali diversi di finanziamento (dalla destinazione alla Fondazione del 5 per mille dell’Irpef all’avvio di progetti comunitari), nonché sulle collaborazioni internazionali. Nel corso della riunione, sono stati quindi illustrati nel dettaglio i costi di apertura del Teatro Pergolesi, sempre nell’ottica di una virtuosa amministrazione dei fondi.

Sono stati poi presentati i primi risultati ed i contatti intrapresi con tv, canali satellitari, editori e case discografiche a seguito dalla partecipazione al MIDEM di Cannes, il mercato internazionale della Musica cui la Fondazione ha partecipato con un proprio stand. Al cda sono stati presentati ufficialmente la brochure bilingue sulla Fondazione che verrà inviata a tutti i Teatri nazionali, e il video su Pergolesi, Spontini e le attività dell’Ente, video che verrà trasmesso da “Classica”, il canale culturale che opera in Belgio, Svizzera, Germania Austria e prossimamente in Spagna.

Tra i punti trattati, si è preso visione dello stato della ricerca sull’opera dei due grandi Compositori marchigiani, conoscenza cui aggiungerà un tassello importante la collaborazione tra la Fondazione ed il Teatro tedesco di Erfurt per l’organizzazione ad Erfurt del convegno di studio internazionale dal titolo “Gaspare Spontini e l’opera al tempo di Napoleone”, dal 25 al 28 maggio. Al convegno prenderanno parte i massimi studiosi internazionali del musicista maiolatese, e verranno contributi importanti per il rinnovo del Comitato Spontiniano della Fondazione.

Tra le collaborazioni in itinere, da segnalare quella avviata dallo scorso anno con il Teatro nazionale di Belgrado nell’ambito delle rispettive stagioni liriche. Per consolidare ulteriormente i rapporti, Fondazione e il Teatro belgradese hanno presentato una proposta congiunta di finanziamento dall’UE nell’ambito del ‘Nuovo programma di Prossimità Adriatico Interreg-Card/Phare”: il progetto è finalizzato ad armonizzare processi produttivi ed artistici superando le differenze culturali. Infine, l’Istituto Nazionale di Cultura Italiano a Washington ha invitato la Fondazione a presentare al pubblico statunitense le attività del Festival e le opere dei due Autori, attraverso l’organizzazione di specifici eventi artistici.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 marzo 2006 - 1926 letture

In questo articolo si parla di