In Bilico per prevenire

2' di lettura 30/11/-0001 -
Nasce “IN BILICO” un Progetto di teatro itinerante promosso dalla Fondazione Exodus di Jesi e dalla provincia di Ancona, Assessorato alle Politiche Giovanili per gli studenti delle classi terze e quarte degli Istituti superiori della Provincia.

di Linda Marconi
linda@viverejesi.it


3000 circa i destinatari del progetto, protagonisti i 13 ragazzi-ospiti della Comunità per il recupero del Tossicodipendenze.
IN BILICO ha l’obiettivo di fare educazione attraverso il teatro al fine di occuparsi degli adolescenti, aiutarli e sostenerli e offrire l’esperienza e la testimonianza di vita dei ragazzi, riletta attraverso il linguaggio teatrale.
In bilico è un lavoro teatrale interamente realizzato dai ragazzi della comunità Exodus, i testi sono frutto delle riflessioni tratte dai ragazzi della Comunità.
Le musiche sono dei Subsonica, Elisa, Pink Floid e Jovanotti.
Stamattina alle 11 al teatro studio Valeria Moriconi lo spettacolo è rivolto agli studenti dell’Itas Galilei e del Liceo Classico Vittorio Emanuele II.
I prossimi appuntamenti sono quelli del 15 marzo al Palacongressi di Loreto alle ore 10, il 30 marzo al cinema Excelsior di Falconara , alle ore 10, il 24 e25 marzo a Fabriano, presso la sala Ubaldi all’Istituto Vivarelli rispettivamente alle ore 9 e alle 11.
Il 20 aprile sarà la volta di Chiaravalle , Teatro Comunale alle ore 10, mentre il 28 aprile la compagnia sarà ad Ancona presso l’aula Magna della facoltà di Ingegneria alle ore 11.
Il 10 maggio presso l’aula magna della facoltà di ingegneria ad Ancona alle 9,30 ci sarà l’incontro conclusivo con Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus e l’osptite d’eccezione Nicolò Fabi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 marzo 2006 - 1473 letture

In questo articolo si parla di


Cristina

11 marzo, 09:40
SI PARLA E PARLA DI DROGA, DROGHE PESANTI, LEGGERE , DIPENDENZA O SBALLO DEL SABATO SERA. <br />
FORSE SE NE PARLA ANCHE TROPPO E MOLTI RAGAZZI DI 15 - 16 ANNI FORSE NON ARRIVANO A CAPIRE L'UNICO E VERO MESSAGGIO : LA DROGA UCCIDE, PIANO PIANO, LENTAMENTE, NELLA MENTE, NELL'ANIMA E POI NEL CORPO. <br />
L'EMULAZI0ONE ALLORA PER MOLTI GIOVANI DIVENTA UNA BELLA TENTAZIONE. <br />
IL NOSTRO è UN PAESE DOVE C'è LIBERTà DI PAROLA MA TEMO CHE PARLARE E STRAPARLARE DI FENOMENI COME QUELLO DELLA DROGA , POSSA SOLO NUOCERE A I SOGGETTI PIù DEBO0LI CHE OGGI SONO IN MAGGIORANZA.<br />
SI PARLA DI ANORESSIA E IL PROBLEMA CRESCE VERTIGINOSAMENTE, SI PARLA DI ATTI DI VANDALISMO COME GETTARE I SASSI DA UN CAVALCAVIA E ALTRI COPIANO IL GESTO, SI PARLA DELLE SETTE SATANICHE E CHI MAI , ALMENO PER GIOCO, NON HA PROVATO UNA SEDUTA SPRITICA?<br />
è GIUSTO PARLARNE MA NON IMPARARE AI RAGAZZI COME SI TAGLIA UNA DOSE, DOVE CI SI PROCURA LADROGA ( ALLE 14:00 DEL PROMERIGGIO SERVIZI SU RAI DUE DEI SITI DOVE VENDONO SEMI DI MARIJUANA).<br />
OCCCORRE INVECE DARE VALIDE ALTERNATIVE PRIMACHE LE ALTERNATIVE NON SI ABBIANO PIù OCCHI PER VEDERLE. <br />