La settimana della prevenzione di Dislessia e Disgrafia

30/11/-0001 -
Venerdì 23/03/06 presso l’Istituto comprensivo Jesi San Francesco, nella sede della scuola primaria “Cappannini”, alle ore 17.30, con il seminario del Prof. Piero Crispiani, docente della cattedra di pedagogia clinica presso l’Università di MC, si è aperta la settimana della prevenzione di Dislessia e Disgrafia.

dalla Dott.ssa Lina Esposito
Vicepresidente CLIDD


L’iniziativa, promossa dal CLIDD, sigla Clinica della Dislessia e Disgrafia, è rivolta a docenti, genitori e educatori, sensibili a tali problematiche.

Il Clidd costituisce una branca di studi specialistici, sostenuta da uno staff di consulenti formati alla conoscenza e alla diagnosi di Dislessia e Disgrafia e fa capo all’associazione “Centro Studi Itard”, all’interno della quale ci si occupa di ricerca, formazione e trattamenti nel campo dell’educazione.

Hanno partecipato al seminario genitori, docenti e quanti vivono la problematicità dei disturbi di apprendimento negli alunni appartenenti alle fasce della scuola dell’obbligo. La platea ha sortito consapevolezza, conoscenza della sintomatologia e degli eventuali trattamenti mirati. Molte sono state le domande, richieste di chiarimenti, soprattutto dalla componente genitoriale, a cui sono state offerte risposte competenti e chiarificatrici.

A seguire, dal 27/03/06 al 31/03/06, dalle ore 17 alle ore 19, presso la scuola primaria “Cappannini”, lo staff Clidd offrirà consulenze gratuite a tutti coloro che ne vivono l’urgenza; non esclusi docenti che hanno necessità di un confronto pedagogico e di attivazioni per la conduzione quotidiana della progettazione curricolare in classe. La forte convinzione che ha animato l’organizzazione di tale iniziativa, è decisamente il desiderio di aiutare, attraverso incontri e conoscenze mirate, quella fascia di alunni, considerati “deboli”, il cui percorso scolastico e, a lungo termine, di vita, può essere interfacciato da continui insuccessi, in una società dove l’alfabetizzazione è divenuta ormai elemento fondante e necessario.

Un ringraziamento particolare va alla D.S. Dott.ssa Rita Bigelli, che per ha offerto, grazie alla sua estrema sensibilità di dirigente di una istituzione mirata alla formazione, quale la scuola, le strutture per la realizzazione di tale progetto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 marzo 2006 - 4473 letture

In questo articolo si parla di