Quantcast

Un anno dopo la morte di Valeria Moriconi

3' di lettura 30/11/-0001 -
Ciao Valeria. Un anno fa la scritta di saluto della città di Jesi alla grande attrice jesina, scomparsa dopo lunga malattia, campeggiava su tutte le vetrine del Corso Matteotti. E con lo stesso arrivederci, un anno dopo, verrà ricordata la figura della Moriconi.



L’appuntamento sarà il 15 giugno prossimo, e si articolerà attraverso una serie di iniziative promosse dal Comune di Jesi (Assessorato alla Cultura) e dalla Fondazione Pergolesi Spontini, con il sostegno del Centro Commerciale La Fornace e dell’Oasi.

L’omaggio a Valeria inizierà al Palazzo della Signoria con l’inaugurazione della mostra fotografica “I mille volti di Valeria”; proseguirà poi nello stesso luogo con la presentazione dei progetti varati in onore dell’artista, e si chiuderà con l’omaggio floreale e in musica sulla tomba della Moriconi.

Si parte alle ore 17,30 dal Palazzo della Signoria, per l’inaugurazione presso la Sala della Salara della mostra fotografica “I Mille volti di Valeria” con le immagini di Sandro D’Ascanio. La mostra, a cura di Franco Cecchini (direttore attività teatrali della Fondazione Pergolesi Spontini), sarà presentata da Emilio Pozzi, docente di Storia del Teatro alla Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino. L’esposizione, con proiezioni di audiovisivi, resterà aperta fino al 2 luglio dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 17 alle 19,30.

Nei suoi scatti il fotografo jesino - noto in ambito nazionale per le sue foto ‘dietro le quinte’ del teatro - rievoca l’attrice quale interprete al Teatro Pergolesi di Jesi di Antonio e Cleopatra (1989), Don Sand Don Juan (1992), L’interrogatorio della contessa Maria (1993), Broken Glass (1995) e La rosa tatuata (1996). Di questi spettacoli verranno esposti i manifesti originali, i copioni autografi dell’attrice, ed altri materiali tratti dal Fondo Moriconi che la famiglia ha donato al Comune di Jesi.

Le immagini ci aiutano a ritrovare, per dirla con le parole di Pozzi, “…il baleno di uno sguardo che in tanti hanno conosciuto fuori scena, nel privato, a tu per tu: anche sorridente, anche gioiosa ma anche pensosa o cupa. Ciascuno può scegliere una di queste fotografie come proprio ricordo personale, dell’amica che meglio ha conosciuto, risentire quella voce, una frase, nella naturalezza di una conversazione fuori scena”. Lo sguardo della Moriconi, travolgente e penetrante, trasmette all’immagine la dinamicità teatrale nella sua autenticità. I colori sono energici e carnali, pulsano di un vitalismo estetico che D’Ascanio riesce ad esaltare con un semplice clic.

Alle ore 18, stesso luogo, verranno presentati i “Progetti in corso”, ovvero le iniziative promosse per tenere viva la testimonianza di Valeria Moriconi. All’incontro con la stampa e con il pubblico partecipano diversi enti tra cui il Comune di Jesi, la Fondazione Pergolesi Spontini, Inteatro, il Rotary Club di Jesi, la Luaj Libera Università degli Adulti di Jesi. I progetti in parte avviati e in parte in procinto di essere varati sono: il Capitolo 6 di Intrecci (29 giugno-2 luglio, a Jesi, nell’ambito di Inteatrofestival 2006), l’inventario del Fondo Moriconi finanziato dal Rotary Club, la presentazione della parte della biblioteca di Valeria donata all’Università degli Adulti di Jesi, la costituzione di un Centro Studi, la prima tesi di laurea su materiali del Fondo Moriconi discussa all’Università di Firenze da Benedetta Menichelli con la Prof.ssa Teresa Megale.

Infine, alle ore 19, al Famedio del Cimitero Comunale, vi sarà un momento dedicato a “La bellezza del ricordo”: il Sindaco Fabiano Belcecchi despositerà a nome della cittadinanza un omaggio floreale sulla tomba della Moriconi. L’incontro registrerà la partecipazione straordinaria dell'attore Glauco Mauri, che ha condiviso con Valeria i successi della Compagnia dei Quattro diretta da Franco Enriquez; interverranno con un breve omaggio musicale il baritono Gianpiero Ruggeri, la soprano Alla Simoni, l’Ensamble delle Corali cittadine, Carlo Morganti quale maestro concertatore al pianoforte.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 giugno 2006 - 2789 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV