Quantcast

Un ufficio mobile per la Polizia Locale

3' di lettura 30/11/-0001 -
L’Unione dei comuni della Media Vallesina si è dotata di un ufficio mobile per la Polizia locale, che in caso di necessità potrà essere utilizzato anche a supporto della Protezione civile.

dall'Unione dei Comuni della Media Vallesina


Si tratta di un automezzo, un Opel Vivaro, dotato di tutte le attrezzature necessarie a presidiare il territorio. La consegna del nuovo ufficio mobile avverrà sabato 17 giugno con una cerimonia che si svolgerà a Moie, in piazza Kennedy (ore 10,30), alla presenza del prefetto dott. Giovanni D’Onofrio, del vescovo mons. Gerardo Rocconi e dei rappresentanti di Regione e Provincia. Interverranno anche il presidente Giancarlo Carbini, l’assessore alla Polizia locale Luciano Pittori, i sindaci dei Comuni aderenti, gli assessori e i consiglieri dell’Unione dei Comuni. Saranno inoltre presenti rappresentanze di tutte le forze dell’ordine, dai Carabinieri alla polizia di Stato, dalla guardia di finanza alla forestale.

La consegna del nuovo mezzo rappresenta la materializzazione di quella strategia di potenziamento dei servizi e delle attrezzature sul territorio portata avanti dall’Unione. Strumenti e dotazioni a cui i Comuni singolarmente non potrebbero accedere perché risulterebbero eccessivamente gravose, ma capaci invece di concretizzarsi proprio grazie all’Unione. Nei mesi scorsi c’era stata la consegna di una nuova autovettura attrezzata, un Doblò Fiat, per il servizio di Trasporto sociale. Ora l’arrivo del nuovo ufficio mobile della Polizia locale: una vettura allestita come un vero e proprio ufficio con sedili, scrivanie, cassettiere e vani porta oggetti e tanta tecnologia: allacciamento pc, fax, fotocopiatrice e stampante, impianto di navigazione satellitare, apparati rice-trasmittenti, massima autonomia operativa. I vani ospitano tutta l’attrezzatura di servizio di infortunistica stradale e di protezione civile con accessori di completamento come etilometro, autovelox, gruppo elettrogeno supersilenziato. L’Opel Vivaro è stato acquistato con i fondi dell’Unione per un costo di 42 mila euro.

I comuni di Maiolati Spontini, Castelbellino, Castelplanio, Monteroberto, San Paolo di Jesi e Poggio San Marcello hanno costituito l’Unione dei Comuni della Media Vallesina due anni fa. Al nuovo ente sono stati conferiti vari servizi tra i quali, dal settembre 2005, la Polizia Locale. Alla base di questa scelta c’è l’obiettivo di riorganizzare e razionalizzare il servizio in ambito intercomunale, di garantire un maggior presidio del territorio, di migliorare la qualità del servizio e di operare quanto più possibile un’ottimizzazione dei costi grazie alle economie di scala. A dimostrazione della ferma volontà dei sindaci di investire su tale servizio si è voluto dotare il corpo di Polizia Locale, che ha ora un’unica sede a Moie di Maiolati Spontini ed un unico parco automezzi, di un nuovo mezzo strategico per la presenza sul territorio: un’unità mobile versatile ed innovativa, multifunzionale, ideale per il servizio “Polizia di prossimità”, di infortunistica stradale e di protezione civile e per il servizio di vigilanza del territorio.

Presidente dell’Unione è il sindaco di Maiolati Spontini Giancarlo Carbini, vicepresidente è il sindaco di Castelplanio Luciano Pittori. La Giunta dell’ Unione è composta, oltre che dal presidente e dal vicepresidente, da Demetrio Papadopoulos, sindaco di Castelbellino, Gabriele Giampaolettti, delegato del sindaco di Monteroberto, Sandro Barcaglioni, delegato del sindaco di San Paolo di Jesi,Tiziano Consoli, Sindaco del Comune di Poggio San Marcello.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 giugno 2006 - 6678 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV