Riapre lo splendido complesso archeologico di San Floriano

1' di lettura 30/11/-0001 -
Riaprirà sabato 17 giugno, dopo una breve chiusura legata a motivi organizzativi, il Museo Archeologico di Jesi e del territorio.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Il museo, inaugurato nel 2002 nello splendido complesso di San Floriano, rappresenta il punto di partenza per chiunque voglia conoscere la storia del territorio della vallesina fin dalle sue origini. Aiutati da un allestimento estremamente curato e di facile lettura il visitatore ripercorre di sala in sala lo sviluppo della storia della media valle dell’esino. In esso le manifestazioni delle varie culture vengono presentate secondo un ordinamento cronologico articolate in tre sezioni, riservate rispettivamente alla Preistoria, alla civiltà picena ed all’età romana.

Il museo accoglie reperti di notevole importanza storica come i materiali e i corredi delle importanti necropoli di Monteroberto e Castelbellino oltre alle fondamentali testimonianze di epoca romana tra le quali, la testa dell’imperatore Caligola ed i meravigliosi gruppi marmorei databili tra III e I sec.a.C.

Oltre all’aspetto storico-culturale il Museo Archeologico di Jesi e del territorio si distingue anche per un’ampia ed estremamente valida offerta didattica: i bambini e i ragazzi del primo e secondo ciclo scolastico sono accompagnati alla scoperta della storia del loro territorio attraverso attività ludico creative di notevole impatto.

Il Museo resterà aperto dal martedì alla domenica con il seguente orario: 10 - 13 / 17 - 20
Lunedì chiuso tranne i festivi

Per informazioni: 0731 – 538342/0731 - 58419
Gli insegnanti e gli operatori di didattica museale possono contattare il seguente numero: 339 – 5049821





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 giugno 2006 - 1575 letture

In questo articolo si parla di





logoEV