Monsano: minaccia l'ex complice con una lettera anonima e proiettili

1' di lettura 30/11/-0001 -
Una donna di 45 anni residente a Monsano che nel 2004 era stata conivolta in una truffa ha ricevuto una lettera minatoria contenente alcuni proiettili.



A spedire la lettera sarebbe stato un 37enne residente in vallesina che avrebbe organizzato la truffa del 2004.

Alla base del gesto starebbe la collaborazione della donna con i carabinieri nelle indagini.
Due anni fa infatti, con altri complici, i due avevano aperto alcune società con le quali acquistavano merce di ogni tipo.
Con i fornitori la banda concoradava pagamenti a 60 giorni o ancora più dilazionati.

Ovviamente i pagamenti non venivano mai onorati e la merce poteva essere rivenduta a prezzi molto ridotti ad acquirenti senza scrupoli.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 giugno 2006 - 1123 letture

In questo articolo si parla di