Polverigi, Inteatrofestival 2006: Biografie fragili

3' di lettura 30/11/-0001 -
Venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 giugno appuntamento a Polverigi con il progetto BIOGRAFIE FRAGILI di Inteatrofestival 2006: di scena le ospitalità internazionali con tre artisti per la prima volta in Italia (Cláudia Dias, Sonia Gómez e Benjamin Verdonck), e l’italiana Sonia Brunelli in una produzione Inteatro

da Inteatro


Grandi ospiti internazionali, spettacoli in esclusiva nazionale, attesi debutti e … padri e madri in scena per tre nuovi giorni di kermesse di Inteatrofestival 2006, la manifestazione che rilancia in tre week end, tre progetti tematici e due città (Polverigi e Jesi) l’esperienza trentennale del Festival Internazionale Inteatro.

Dopo l’inaugurazione sotto il segno della danza con gli allievi di IFA in SPLASH, lo scorso fine settimana, nei giorni di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 giugno andranno in scena gli spettacoli di “Biografie fragili”. L’appuntamento sarà dunque a Polverigi con tre artisti europei per la prima volta in Italia, Cláudia Dias di Lisbona, Sonia Gómez di Barcellona e Benjamin Verdonck di Bruxelles, e con Sonia Brunelli, giovane emergente della nuova scena teatrale italiana.

Il progetto BIOGRAFIE FRAGILI punta sul rapporto tra Corpo e Biografia. Un rapporto che è – appunto - fragile perché racconta per frammenti, non risolve, non asserisce, perché fragile è la percezione del corpo nella cultura contemporanea. Una ‘critica’ alla cultura globale che si gioca negli scambi delle merci, degli uomini e delle culture, e che non sedimenta il vissuto, non dà rilievo alle storie individuali delle persone.

In Visita Guidata, in prima nazionale al Teatro della Luna il 23 giugno (ore 21,30) e il 24 giugno (ore 23), la coreografa e danzatrice Cláudia Dias attraverso la propria fisicità e la quotidianità rappresentata da oggetti di uso comune, ci trasmette in un lavoro autobiografico ed ironico il rapporto con la propria città e con la memoria di essa.

In prima nazionale e in esclusiva debutteranno in Italia Sonia Gómez e Benjamin Verdonck che mostrano il proprio teatro familiare con il confronto diretto, fisico con i propri genitori in scena. Wewilllivestorm, del belga Verdonck, è uno spettacolo intrigante, scomodo, misterioso (24 giugno ore 21,30 e 25 giugno ore 23, palestra scuola media), con oggetti e silenziose figure umane (tra cui il padre dell’artista). La Gómez - uno dei migliori talenti della nuova scena catalana - sarà affiancata dalla madre settantenne nello spettacolo Mi madre y Yo il 25 giugno alle ore 21,30 al Teatro della Luna. Le due donne mostrano una Spagna senza complessi e raccontano in assoluta libertà i loro rapporti con la famiglia, il proprio corpo, gli uomini.

Chiude la rassegna il 23 giugno (ore 23, Palestra Scuola Elementare), il 24 e il 25 giugno (ore 20) l’italiana Sonia Brunelli impegnata in una produzione Inteatrofestival dal titolo Doma. L’artista lavora sugli archetipi della fisicità e sull’esaltazione del corpo in trasformazione.

Inteatrofestival propone inoltre negli spazi di Villa Nappi, dal 23 giugno al 2 luglio, una selezione di immagini dalle precedenti edizioni del Festival Internazionale Inteatro a cura del fotografo Stefano Galassi, dal titolo “Luce immagininteatro”.

BIGLIETTERIA. Biografie fragili: ingresso singolo spettacolo 10 euro, Carta 4 spettacoli 28 euro.

INFO. Inteatrofestival. Villa Nappi_Polverigi (AN). Tel. 071. 9090007 Fax 071. 906326





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 giugno 2006 - 1346 letture

In questo articolo si parla di





logoEV