Alle urne domani e lunedì oltre 32 mila elettori jesini

2' di lettura 30/11/-0001 -
Sono 32.538 i cittadini di Jesi chiamati alle urne domenica e lunedì prossimi per il referendum sulla modifica alla Costituzione. Si tratta di 15.487 maschi e 17.051 femmine. I seggi aperti in città saranno 43.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Al riguardo l’Amministrazione comunale ricorda alla cittadinanza che, per poter esercitare il diritto al voto, è necessario presentarsi presso il seggio muniti di tessera elettorale e documento di riconoscimento valido (carta d’identità, patente, passaporto, libretto della pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, ecc.).

I suddetti documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione del votante.

In mancanza di documento l’identificazione può avvenire anche attraverso uno dei membri del seggio che conosca personalmente l’elettore e ne attesti l’identità o altro elettore del Comune, noto al seggio (provvisto di documento valido), che ne attesti l’identità. Coloro che avessero smarrito la tessera elettorale possono recarsi presso l'Ufficio elettorale in via Mura Occidentali (sede Anagrafe) aperto oggi dalle 9 alle 19. Domenica 25 e lunedì 26 l'Ufficio elettorale resterà aperto per tutta la durata delle votazioni e dunque rispettivamente dalle 8 alle 22 e dalle 7 alle 15.

In occasione delle elezioni, il Comune di Jesi garantisce il trasporto gratuito da casa al rispettivo seggio elettorale per le persone con comprovati problemi di deambulazione o fisicamente impediti.

Il servizio viene svolto attraverso un minibus appositamente attrezzato e potrà essere richiesto previa prenotazione telefonica all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 0731.538250 o 0731.538249). Per usufruire di tale servizio è necessario presentare il certificato medico ritirabile presso i distretti sanitariodi via Guerri o San Francesco.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 giugno 2006 - 1217 letture

In questo articolo si parla di